Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca

Milza e arancina: un marchio per tutelare il cibo da strada palermitano

L'obiettivo dell'assessore Di Marco: "Promuovere l'uso di prodotti tipici in tutto il mondo". Si chiamerà “Panormus – Street Food”, è un vero e proprio bollino d’autenticità. Ancora qualche mese e le specialità culinarie avranno un riconoscimento ufficiale

L'obiettivo è chiaro: promuovere l'uso di prodotti tipici e promuovere in tutto il mondo il marchio Palermo. Si chiamerà “Panormus – Street Food”. È un vero e proprio bollino d’autenticità. L'arancina e il pane con le panelle come il pecorino ragusano o il pistacchio di Bronte. Cibo da strada da tutelare. Ancora qualche mese e le specialità culinarie di Palermo potranno contare su un riconoscimento ufficiale.

L'assessore comunale alle Attività produttive, Marco Di Marco, infatti, ha firmato un atto di indirizzo per l'ideazione e la registrazione del marchio “Panormus - Street Food”. I cibi contrassegnati da tale indicazione saranno Stg (Specialità tradizionale garantita). Un acronimo, introdotto dall'Unione europea, con cui indicare prodotti caratterizzati da composizioni o metodi di produzione tradizionali. Nell’elenco ci sono l'arancina, il panino con la milza, il pane e panelle, lo sfincione, il cannolo e la cassata.

''In Italia solo la pizza napoletana – ha detto  all'Adnkronos Di Marco – può contare su tale denominazione, che indica una forte caratterizzazione locale. Il nostro obiettivo e' quello di promuovere le nostre specialità, assicurando al nostro tipico cibo di strada un valore non solo culinario, ma anche economico. Il prossimo passo sarà quello di verificare le licenze per la somministrazione di cibo da parte dei venditori ambulanti per capire quanti di loro vendano cibo di strada tipicamente palermitano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milza e arancina: un marchio per tutelare il cibo da strada palermitano

PalermoToday è in caricamento