Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

I turisti amano arancine e sfincione Cibo da strada, Palermo al 5° posto

Nella classifica mondiale di VirtualTourist il capoluogo siciliano è l'unica città italiana nella top ten ed è dietro solo a Bangkok, Singapore, Menang e Marrakesh. A colpire è la varietà delle prelibatezze da strada

Preparazione della frittola

Altro che Mc Donald’s. I turisti che arrivano nella nostra città trovano una gran varietà di cibo nei chioschi o nei mercati all’aperto: dalle panelle alle stigghiola, dal "pane ca meusa" allo sfincione. Secondo una recente classifica redatta da VirtualTourist e pubblicata da Forbes sul cosiddetto “cibo da strada” (street food), Palermo si piazza al quinto posto nel mondo dietro a Bangkok, Singapore, Menang (Malesia) e Marrakesh.

Il capoluogo siciliano è l’unica città comparire nella top ten di questa speciale classifica. Tra i cibi citati da VirtualTourist figurano l’arancina, i cannoli, lo sfincione, il pane con la milza, il panino con panelle e crocchè. Ma come dimenticare la frittola, le stigghiola, il “musso e carcagnolo” e altre leccornie tipiche della nostra terra? In effetti i turisti ne hanno da leccarsi i baffi: il tutto con pochi euro.

A quanto pare, però, neanche Bangkok scherza. Nella capitale tailandese a farla da padrone sono l’insalata di papaya verde, il pollo al curry, pad Thai e riso al mango. Mentre Singapore è famosa per la varietà che offre la sua cucina, un misto di quella cinese, malese e indiana. Dopo Palermo invece vengono menzionate Ho Chi Minh City, Istanbul, Mexico City, Bruxelles e Ambergris Caye nel Belize.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I turisti amano arancine e sfincione Cibo da strada, Palermo al 5° posto

PalermoToday è in caricamento