menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coltiva marijuana in casa: un arresto nel cuore di Ciaculli

In manette un uomo di 41 anni. La polizia ha trovato sedici piante, rigorosamente catalogate e suddivise per tipologia. Il contatore elettrico era stato manomesso consentendo di ridurre i costi del 90%

Realizza in casa una piantagione di marijuana, riuscendo anche a risparmiare sulla bolletta elettrica grazie alla manomissione del contatore, ma la polizia lo scopre e scattano le manette. L'arrestato è Pietro D'Alessandro, 41 anni (nella foto a destra).

Gli agenti sono intervenuti in via Regia Corte, nel 'cuore' di Ciaculli. Insospettiti dal forte odore, gli agenti hanno perquisito l'abitazione dell'uomo e hanno scoperto che una stanza e una terrazza erano state dedicate interamente alla coltivazione. Sono stati trovati 16 vasi con piante alte tra i 90 e i 120 centimetri e foglie già essiccate. (GUARDA IL VIDEO)

D'ALESSANDRO Pietro-2Sul tetto c'erano tre lampade di grossa potenza per riscaldare l’ambiente e accelerare la maturazione degli arbusti. "Nulla era lasciato al caso - spiega la polizia - . La coltivazione era meticolosa e ogni vaso riportava un'etichetta il tipo di seme piantato: 'mobydick', 'celeste mobydick', 'critical' e 'ogkush'”. Nel corso dei controlli è stata accertata anche la manomissione del contatore, con una riduzione dei consumi pari al 90%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento