menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Ciaculli ad alta densità mafiosa, famiglie occupano bene confiscato e devastano tutto"

Episodio denunciato alle forze dell'ordine. Cgil Palermo: "Il caso di via Brigata Aosta non è isolato, in questa città ci sono tante enclavi di illegalità e la situazione è preoccupante"

“Il caso di via Brigata Aosta non è isolato. Ci sono tante enclavi di illegalità a Palermo. Una situazione preoccupante - denuncia Mario Ridulfo, della segreteria Cgil Palermo - si è verificata a Ciaculli, dove due famiglie hanno occupato un bene confiscato alla mafia, i locali di MandarinaArte, in via Funnuta, devastando lo spazio e alienando i beni e gli attrezzi contenuti”.

Il fatto è accaduto nei giorni scorsi e le associazioni Acunamatata e Solidaria, che hanno in gestione lo spazio, l'hanno denunciato alle forze dell'ordine. Protagoniste della vicenda due giovani famiglie (una coppia con tre figli piccoli, un'altra in attesa del primo figlio) che hanno scardinato serrature e infissi per poi distruggere documenti, pannelli, targhe e altro materiale. La Cgil esprime solidarietà agli operatori dell'associazione, chiede che vengano accertate le responsabilità e dà il suo sostegno alla richiesta che la sede sia restituita alle associazioni. 

“Davanti a un comportamento illegale non giustificato, come l'occupazione di una struttura sotto sequestro specie se in un territorio ad alta presenza mafiosa come Ciaculli, il Comune, la prefettura, la questura dovrebbero intervenire a tutela di un bene che è di tutti – aggiunge Ridulfo –. Sicuramente l'occupazione e la distruzione di un bene tolto alla mafia non è un atto di rivolta contro le cosche. E' un segnale inquietante. La Cgil è la prima a dire che le strutture confiscate alla mafia devono poter essere messe a disposizione per l'emergenza sociale e abitativa. Ma all'insegna delle regole, con criteri trasparenti e nel rispetto di beni che appartengono alla collettività. Sicuramente non occupando un centro in piena attività e distruggendolo”.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento