La sede Inps di Misilmeri rischia la chiusura, Cisl: "Scelta incomprensibile"

Il sindacato chiede un tavolo con l’istituto di previdenza sociale e con i dodici comuni coinvolti per discutere insieme delle motivazioni e delle possibili conseguenze

La sede Inps di Misilmeri rischia la chiusura. Una scelta "incomprensibile" per la Cisl che penalizzerebbe ben dodici comuni: "Chiediamo un tavolo con i responsabili dell’istituto e i sindaci delle amministrazioni coinvolte, per discutere insieme delle motivazioni e delle possibili conseguenze".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindacato da sempre chiede maggiore attenzione per i territori della provincia, spesso abbandonati, senza servizi, né strade adeguate. "Per questo bisogna - conclude la Cisl . valutare bene la decisione di chiudere sedi che abbracciano porzioni di aree così vaste”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Ordinanza di Orlando, divieti non solo in centro: "Ecco le strade dove non ci si potrà fermare"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • Regione, nuova stretta anti Covid: locali chiusi alle 23, dad nei licei e trasporti dimezzati

  • Le mosse anti Covid di Orlando: nessun coprifuoco ma divieto di sostare in strada

  • Piazza di Mondello, chiuso ristorante: "Bagno senza sapone e lavoratori in nero"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento