rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Piazza Giovanni Paolo II

Infiltrazioni nel tetto: chiusa la scuola materna alla De Gasperi, off limits alcune classi della Collodi

Dopo il crollo di due pannelli del controsoffitto la preside corre ai ripari e sposta temporaneamente gli alunni dell'elementare in spazi destinati ad altre attività, come l'aula teatro: "Interventi non più rinviabili". Il Comune al lavoro per trovare nuovi locali

Chiuse alcune classi della scuola De Gasperi e della Collodi. A causa delle infiltrazioni nella guaina superiore degli edifici nella notte tra il primo e il 2 dicembre due pannelli del controsoffitto del plesso Collodi si sono staccati. La preside Tiziana Cannavò ha quindi chiamato i vigili e allertato il Comune che, a sua volta, ha inviato i tecnici del Coime per un sopralluogo nei due plessi. Ieri, in via precauzionale, è scattata la chiusura della quarta elementare A/B/C/D, della terza D e di tutte le sezioni della scuola materna della De Gasperi. Niente lezioni nemmeno nelle seconde E/F e nella quinta F della Collodi.

"Non oso nemmeno immaginare - commenta preoccupata la dirigente scolastica - le possibili conseguenze se vi fosse stata la scuola aperta con bambini e personale. Avendo appurato fin dall'inizio del mio mandato in questa scuola, iniziato il primo settembre, la precarietà e serietà della situazione, penso che gli interventi non siano più rinviabili. Non è passato giorno senza che - prosegue - segnalassi e attenzionassi la situazione agli organi competenti cercando, per quanto possibile e con le risorse economiche della scuola, di attenuare le problematiche. Purtroppo non è bastato e quindi, l'inibizione degli spazi - aggiunge rammaricata - è risultata necessaria almeno fino al ripristino delle condizioni di sicurezza. Sono profondamente dispiaciuta perché questo comporterà nuove difficoltà e disservizi per le famiglie. La scuola è un diritto ma quel diritto va garantito nella sicurezza. Quello della sicurezza è un problema che riguarda molte delle scuole del nostro Paese e su cui non si può più tergiversare. Occorrono interventi immediati e serie politiche di investimento. Non si può aspettare la tragedia per correre ai ripari". 

Da due settimane i bambini che frequentano una quarta elementare della scuola De Gasperi, facevano già lezione nell'aula biblioteca. Nel soffitto della loro classe al secondo piano (come si può vedere dalla foto) ci sono delle macchie d'umidità causate dalle infiltrazioni d'acqua, e per questo gli alunni erano stati spostati al primo piano. Questa settimana la situazione è precipitata. "In emergenza, per gli alunni dell'elementare abbiamo previsto l'uso temporaneo ed eccezionale - spiega Cannavò - di alcuni spazi come l'aula teatro".

Il Comune è al lavoro per trovare altri spazi che possano ospitare temporaneamente gli alunni delle due scuole. "L'assessore Marano, nell'attesa di un intervento speriamo tempestivo, si sta già prodigando - conclude la dirigente scoiolastica - per trovare locali che ci ospitino". Nei prossimi giorni dovrà prendere decisioni difficili: non è escluso che negli istituti scattino i doppi turni. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infiltrazioni nel tetto: chiusa la scuola materna alla De Gasperi, off limits alcune classi della Collodi

PalermoToday è in caricamento