Cronaca Cefalù

Cefalù, stop al "punto nascita" Sindaco annuncia: faremo ricorso

La decisione è stata presa dall'assessore alla Sanità Borsellino, impegnata nello studio di una revisione globale del servizio. Il primo cittadino Lapunzina, però, si dice certo di potere ribaltare la questione grazie alla natura pubblica della Fondazione "Giglio"

Annunciata dalla Regione la chiusura del "punto nascita" di Cefalù, ma l'Amministrazione comunale sta già valutando gli estremi per proporre ricorso. La decisione è stata presa dell'assessore alla Sanità Lucia Borsellino sulla base di un "provvedimento di efficientamento - si legge in una nota -  della rete delle emergenze neonatali" che riguarda la nuova rete varata lo scorso 23 gennaio. Il sindaco Rosario Lapunzina, però, è certo di potere ribaltare la situazione grazie al nuovo assetto della Fondazione "Giglio", adesso formata esclusivamente da soggetti pubblici.

L'assessore Borsellino, dopo la vicenda della morte della piccola Nicole, ha deciso di proseguire sulla strada che prevedeva lo stop dei punti nascita la cui chiusura era stata già preventivata. In tal senso sono state date disposizioni alle Aziende sanitarie di avviare i procedimenti, mantenendo temporaneamente attiva la guardia ostetrico-ginecologica 24 ore su 24 fino al completamento della dimissione. Sarà così possibile garantire alle future mamme tutto il percorso assistenziale previsto. Il primo cittadino di Cefalù, però, annuncia battaglia ritenendo "inaccettabile e ingiusta la decisione della chiusura del centro nascite".

A convincere Lapunzina dell'esito del ricorso la composizione interamente pubblica della Fondazione "Giglio": "Se nel luglio 2013 i giudici del Tar giustificavano la scelta della Regione di mantenere Termini e chiudere Cefalù, entrambi sotto la soglia dei 500 parti l’anno, in virtù della natura pubblica del primo, oggi questo elemento di motivazione può venir meno, privilegiando di contro il più giusto criterio della territorialità e della sicurezza, che vede il centro di Cefalù decisamente più distante dagli ospedali palermitani, rispetto a quello termitano".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cefalù, stop al "punto nascita" Sindaco annuncia: faremo ricorso

PalermoToday è in caricamento