A Piano Battaglia c'è la neve ma non si scia: piste chiuse, è polemica

Gli impianti sono chiusi e lo resteranno fino a domenica e oltre. Sciatori infuriati: "Parlano di scirocco, ma le Madonie verranno seppellite di neve". La Piano Battaglia Srl: "Non è possibile far intervenire il gatto delle nevi, rischi per la sicurezza"

Ecco come si presentava Piano Battaglia ieri - foto Fun Park Piano Battaglia

Il maltempo ha riportato la neve sulle piste di Piano Battaglia, ma gli impianti sono ancora chiusi e lo resteranno fino a domenica e oltre, nonostante le previsioni meteo prevedano ulteriori nevicate nelle prossime ore. Sui social monta la protesta degli sciatori che speravano di poter trascorre il fine settimana sulle Madonie. La Piano Battaglia Srl, che gestisce gli impianti, spiega a PalermoToday: "Non possiamo mettere a rischio la sicurezza degli sciatori solo per fare contento qualcuno. La quantità e la qualità della neve non consentono di far intervenire il gatto delle nevi per battere le piste. Domenica e nei giorni seguenti, inoltre, è previsto anche Scirocco. Gli impianti di risalita quindi dovranno, nostro malgrado, rimanere chiusi".

Gli impianti sono stati chiusi, a causa della poca neve, dallo scorso 11 marzo e ad aprile la stagione sciistica si concluderà. Ma oggi la neve ha raggiunto i 60 centimetri, con punte di 70 centimetri. Almeno secondo quanto scrive su Facebook la "Fun Park Piano Battaglia", pronta ad accogliere gli amanti della neve (guarda video). Misura tra l'altro confermata dall'associazione MeteoPalermo Onlus, che ha le proprie webcam sul posto.

Invece gli sciatori non hanno preso bene la comunicazione della Piano Battaglia Srl: "Il primo io e altri come me - scrive Emanuele Ignoffo - verrebbero questo weekend a Piano Battaglia a sciare. Sino a giorno 28-29 non esiste nessun modello matematico che dia scirocco. Anzi aggiungo che da domenica Piano Battaglia, le alte Madonie e i Nebrodi verranno seppelliti di neve. Spero che ritorniate sui vostri passi, e cogliate l'occasione per fare turismo serio e offrire il servizio all'utenza". 

"Sarebbe stato più onesto - aggiunge Marco Dalex - scrivere: 'non ci interessa neanche provarci, tanto la stagione ormai è finita' piuttosto che offendere il pubblico. Spero per voi di essere smentito dall'evoluzione meteo dei prossimi giorni, in quel caso mi scuserei pubblicamente, ma allo stato attuale direi che il vostro comunicato è un autogol che tira in rete anche l'indotto (e lo dico da addetto ai lavori)".

Al momento le previsioni dell'aeronautica militare effettivamente smentiscono quanto dichiarato dalla società che gestisce gli impianti sciistici: domenica è previsto vento, ma lo Scirocco è escluso. Le temperature saranno poco sotto lo zero (-1) e continuerà a nevicare.  "Le previsioni - continua la Piano Battaglia Srl - non sono il principale motivo per cui resteremo chiusi. La neve non è abbastanza e non è qualitativamente buona essendo ancora troppo fresca e soffice. E' interesse della società aprire perchè con gli impianti in funzione si guadagna, ma le condizioni non lo permettono. La sicurezza degli sciatori viene prima di tutto".

Sull'argomento interviene anche Livia d'Angelo, presidente dell'associazione pro Piano Battaglia e Madonie che si occupa di far promuovere il territorio: "La neve è ancora bassa e non ci sono le condizioni per far intervenire il gatto delle nevi per battere le piste. Inoltre, questo intervento avrebbe un costo molto alto. Non si può pretendere che la società privata, che gestisce gli impianti, spenda molto di più di quanto andrebbe a guadagnare. Dovrebbe essere il pubblico, l'ex Provincia, ad intervenire per la gestione delle piste".

Non la pensa allo stesso modo la Piano Battaglia Srl: "Non è una questione di costi - concludono - ma di sicurezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il catering allo stadio per l'Italia, poi lo schianto mortale: il bar Rosanero piange il suo chef

  • Incidente in zona Fiera, perde il controllo della moto e cade: morto 43enne

  • Via Ugo La Malfa, esplode pneumatico: morto gommista di 18 anni

  • Palmese-Palermo, rissa furibonda tra tifosi rosanero: ci sono feriti

  • Truffe, droga e rapine: i boss di Brancaccio facevano spaccare le ossa ai disperati, 9 arresti

  • Un pentito: "Messina Denaro nascosto nella cantina di un palermitano in Veneto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento