menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Siringhe e altri rifiuti abbandonati nel parcheggio di piazza Giulio Cesare

Siringhe e altri rifiuti abbandonati nel parcheggio di piazza Giulio Cesare

Schiamazzi e assembramenti: chiuso di notte il parcheggio in piazza Giulio Cesare

Un'ordinanza del Comune sbarra i cancelli, anche nei weekend, per tutto il periodo di sospensione della Ztl. Un provvedimento per scoraggiare incursioni di tossicodipendenti, coppiette e ubriaconi. Nicolao: "L'area antistante agli uffici era diventata terra di nessuno"

Il Comune chiude per tutta la settimana nelle ore notturne i cancelli del parcheggio di piazza Giulio Cesare, meta di tossicodipendenti, coppiette in cerca di intimità (talvolta anche di prostitute), ubriaconi e ragazzi (più o meno giovani) in vena di giochi e schiamazzi.

Dopo le tanti notti di bivacco e assembramenti nell'area antistante agli uffici di Anagrafe e Stato Civile, l'amministrazione corre ai ripari con un'ordinanza del servizio Mobilità urbana che chiude gli accessi del parcheggio da lunedì a venerdì tra le 19,30 e le 7 del mattino, ma anche nelle ore diurne e notturne del weekend. La chiusura dei due cancelli è stata disposta "in concomitanza al periodo di sospensione della Ztl, per garantire la sicurezza dell'area interna e la tutela dei residenti".

Il parcheggio comunale di piazza Giulio Cesare è stato infatti aperto per consentire agli automobilisti di parcheggiare gratuitamente a ridosso della Zona a traffico limitato. Lo stop ai divieti per le auto in centro, al momento prorogato dal Comune fino al prossimo 1 marzo, ha fatto venir meno la funzione del parcheggio.

Parcheggio che, soprattutto negli ultimi mesi caratterizzati dalla pandemia, "si è trasformato in una terra di nessuno". A parlare è Antonio Nicolao, vicepresidente della Prima circoscrizione, che esulta per "il provvedimento preso dall'amministrazione, dopo la mozione che ho presentato. Finalmente - aggiunge - non ci saranno più audio e video da parte di cittadini indignati per quello che accadeva all’interno del parcheggio di piazza Giulio Cesare. Malgrado i Dpcm impongano il coprifuoco dalle 22 alle 5, il parcheggio nelle ore notturne diventava luogo prediletto per bivacchi e assembramenti di ogni sorta. Abbiamo potuto constatare a più riprese la presenza di siringhe, profilattici e bottiglie di vetro abbandonati per terra".

"Con la mozione approvata dal Consiglio della Prima circoscrizione - conclude Nicolao - abbiamo voluto denunciare la violazione di ogni regola anti Covid e di educazione civica: gente senza mascherina, soprattutto nel weekend, fa ciò che vuole e non di rado i residenti sono stati costretti a chiamare la polizia. Adesso si dia seguito alla delibera approvata la bellezza di tre anni fa dalla circoscrizione per posizionare una rete sopra i cancelli che impedisca di scavalcare e accedere al parcheggio nelle ore notturne, come finora avvenuto di frequente".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento