Isole ecologiche mobili, dopo viale dell'Olimpo la Rap chiude anche quella al Foro Italico

Cambiano inoltre le regole: possibile conferire massimo 10 pezzi. Il presidente Norata: "Le postazioni hanno una naturale data di fine vita con l’avvio e la nascita di ulteriori Centri comunali di raccolta"

Isola ecologica - Foto d'archivio

Da martedì chiude l'isola ecologica mobile del Foro Italico. Lo fa sapere la Rap spiegando che la decisione è stata presa dopo aver "verificato la piena fruibilità e il gradimento dei due Centri comunali di raccolta di piazzetta della Pace e viale dei Picciotti": "Invitiamo i fruitori di questo sito ad avvalersi pienamente per il conferimento dei propri rifiuti dei Centri Comunali di Raccolta già attivi nella zona. Aperti giornalmente per un lasso di tempo maggiore e che offrono molte più opportunità per disfarsi dei propri rifiuti rispetto alle postazione mobili". Solo una settimana fa la chiusura della postazione mobile in viale dell'Olimpo. 

Riciclo dei rifiuti e lotta agli sprechi: al via progetti in 11 scuole

La società partecipata annuncia inoltre modifiche alle regole sul conferimento a partire da lunedì: sarà introdotto il limite di presa in carico di un massimo di 10 pezzi per utenza. “Il percorso intrapreso dalla costituzione dei Centri comunali di raccolta - precisare il presidente della Rap Giuseppe Norata - ci permette di rivedere le modalità di conferimento nelle sei postazioni mobili dislocate in città rimaste ancora attive. Le stesse hanno una naturale data di fine vita con l’avvio e la nascita di ulteriori Ccr".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento