Duplice omicidio di via Falsomiele, chiuse le indagini: si va verso il processo

Dopo il suicidio in carcere di Carlo Gregoli, la moglie Adele Velardo potrebbe essere l'unica imputata a dover rispondere dell'uccisione di Vincenzo Bontà e Giuseppe Vela. Resta da chiarire il movente del delitto risalente al marzo scorso

Adele Velardo fermata dalla Squadra Mobile - foto Campolo

Chiuse le indagini sul duplice omicidio di via Falsomiele. Si va verso il processo per Adele Velardo e Carlo Gregoli (morto suicida in carcere lo scorso giugno), accusati di aver ucciso Vincenzo Bontà e Giuseppe Vela, freddati con diversi colpi di pistola a Villagrazia di Palermo. Per la donna, ai domiciliari dopo una perizia psichiatrica che ne attestava l'incompatibilità con la detenzione, sarà chiesto il rinvio a giudizio. Ancora da chiarire il movente di quello che inizialmente, per le modalità di esecuzione, era sembrato un delitto di matrice mafiosa.

A poco più di un mese dal fatto, avvenuto il 3 marzo, sono state rinvenute tracce di dna su uno dei bossoli trovati sulla scena del crimine e risultate compatibili con quello di Gregoli. Già pochi giorni dopo l’omicidio era emerso dalla perizia balistica che i proiettili usati per uccidere Bontà e Vela sarebbero stati sparati con una delle armi trovate nell'abitazione dei coniugi con la passione per le armi. Un riscontro scientifico che confermerebbe altri indizi raccolti sul posto, come le immagini di una telecamera piazzata nella zona del delitto e le rivelazioni di un testimone.

Quest’ultimo ha dichiarato di aver sentito i colpi e successivamente di aver assistito, guardando nello specchietto della sua auto, all’ultima fase dell’omicidio, ovvero quella durante la quale l’omicida ha sparato alla nuca di Bontà. Resta da chiarire cosa abbia spinto i coniugi a uccidere quei due uomini. La lite per motivi di vicinato e legata a un presunto furto d’acqua, infatti, non è stata confermata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • Incidente a Corleone, auto sbanda e finisce contro un albero: morto diciannovenne

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Palermo dove trovare sconti e fare affari

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

Torna su
PalermoToday è in caricamento