rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Rapina alle Poste, 2 anni e mezzo dopo chiuse le indagini: fra i tre indagati anche un palermitano

Il colpo, messo a segno a San Biagio Platani, nell'Agrigentino, fruttò 2.600 euro. Un sanbiagese è stato iscritto per favoreggiamento perché avrebbe fornito supporto per nascondere l'auto utilizzata quel giorno

C'è anche un palermitano tra gli indagati che rischiano il processo per una rapina in un ufficio postale dell'Agrigentino. Il sostituto procuratore Maria Barbara Cifalinò ha fatto notificare l'avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di tre persone accusate di aver commesso una rapina a San Biagio Platani, il 27 novembre del 2019, che fruttò 2.600 euro.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti a mettere a segno il colpo sarebbero stati in tre: Raffaele Salvatore Fragapane, 45 anni, e Umberto D’Arpa, 55 anni, di Palermo, già arrestati e condannati per la maxi rapina da 50 mila euro in una banca a Raffadali. Assieme ai due - stando all'accusa - anche una terza persona rimasta ancora ignota.

Un 43enne di San Biagio Platani, Salvatore Canzoneri, è stato invece indagato per favoreggiamento: secondo l'accusa avrebbe aiutato ad occultare l'auto utilizzata per il colpo. Fonte: AgrigentoNotizie.it
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina alle Poste, 2 anni e mezzo dopo chiuse le indagini: fra i tre indagati anche un palermitano

PalermoToday è in caricamento