"Carenze igieniche e niente etichette sui prodotti", chiuso minimarket in zona Oreto

Vigili e carabinieri hanno trovato anche una stanza non autorizzata e impiegata per il confezionamento di alimenti di origine animale. Riscontrate "gravi violazioni della normativa a tutela della salute pubblica". Gestori denunciati e multati

(foto archivio)

Carenze igieniche, prodotti non tracciabili e non etichettati e mancanza di autorizzazioni. Sono alcune delle violazioni contestate al titolare di un negozio di generi alimentari passato al setaccio dalla polizia municipale e dai carabinieri della stazione Oreto, nell'ambito del rispetto delle misure di contenimento del virus Covid-19. L'attività si trova in via Oreto è stata chiusa "per gravi violazioni della normativa relativa alla tutela della salute pubblica", i gestori sono stati denunciati e sono scattate multe per oltre 11.800 euro.

"Al momento del sopralluogo - spiega la polizia municipale - il negozio era aperto al pubblico. I gestori effettuavano attività di vendita al dettaglio di prodotti alimentari e non. All’interno, gli alimenti messi in vendita, destinati all'alimentazione umana erano in evidente cattivo stato di conservazione ed erano detenuti in ambienti in condizioni precarie dal punto di vista igienico-sanitario, senza tracciabilità ed etichettatura e la maggior parte dei prodotti era senza data di scadenza. Un annesso locale non autorizzato era utilizzato per il confezionamento di alimenti di origine animale e di prodotti ittici che venivano venduti come freschi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dagli accertamenti sulla documentazione è stata riscontrata "la mancanza delle autorizzazioni sanitarie, del piano di controllo Haccp e dell’attestato di alimentarista per la manipolazione della merce". Su disposizione dell’autorità giudiziaria gli agenti e i carabinieri hanno effettuato il sequestro preventivo dei locali in attività, dei prodotti alimentari in cattivo stato di conservazione detenuti all'interno e dell'intera attrezzatura utilizzata per l'illecito confezionamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • Coronavirus, in Sicilia morti altri tre anziani: 75 i nuovi contagi, più della metà a Palermo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento