Cronaca Chiusa Sclafani

Chiusa Sclafani, magnete nascostro dietro un peluche: arrestata titolare di un bar

Il trucco che le aveva consentito di ridurre i consumi di energia necessari ad alimentare l'esercizio commerciale. Dopo la convalida dell'arresto è stata condannata a otto mesi di reclusione

Con l'accusa di furto aggravato di energia elettrica i carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato a Chiusa Sclafani la titolare di un bar. Durante un'ispezione nel locale i militari, insieme a personale dell'Enel, hanno accertato che la 35enne - L.M.P. - aveva sistemato un magnete sopra il contatore dell'energia, camuffandolo dentro un peluche. Un trucco che le aveva consentito di ridurre i consumi di energia necessari ad alimentare il bar. Dopo la convalida dell'arresto è stata condannata a otto mesi di reclusione e 300 euro di multa con pena sospesa. Da quantificare invece la somma che dovrà versare alla società erogatrice (l'Enel) per il danno subito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusa Sclafani, magnete nascostro dietro un peluche: arrestata titolare di un bar

PalermoToday è in caricamento