rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Chiude il Tribeca, le saracinesche di via Mariano Stabile non si alzeranno più: "Ma torneremo altrove"

Per molti qua dentro si mangiava il sushi più buono di Palermo. Il proprietario a PalermoToday: "Le prime riaperture dopo il lockdown erano destinate ai locali che avevano anche gli spazi esterni e noi siamo rimasti tagliati fuori". Ancora top secret la nuova location

Per molti era il sushi più buono di Palermo e ora che chiude, quantomeno in via Mariano Stabile, si conclude un'era. Saracinesche abbassate per il Tribeca, uno tra i più noti ed esclusivi ristoranti di sushi della città. Stroncato dal Covid, dopo il primo lockdown il locale nato nel 2005 non aveva più riaperto. 

Tecnicamente infatti è chiuso da 18 mesi, praticamente però solo adesso ha rilasciato l'immobile. "Non appena è stata proclamata la zona rossa, a marzo del 2020, come è successo a tutte le attività commerciali anche il Tribeca ha chiuso" racconta Pietro Greco a PalermoToday. "A quel punto ci siamo reinventati. Con i Sushi Station, i miei locali dedicati all'asporto, abbiamo puntato tutto ancor di più sul delivery, che era l'unico modo per mangiare i nostri piatti ma a casa". 

Decreti, aperture, chiusure, zone gialle, arancioni o rosse e infine la decisione. "Chiudiamo". Pietro Greco, noto imprenditore palermitano che quasi 16 fa anni ha fondato il marchio Tribeca, ha così scelto. "Le prime riaperture erano destinate ai locali che avevano l'esterno. Noi non avevamo lo spazio. Per il tipo di rapporto che avevamo coi clienti che hanno frequentato il Tribeca per tanti anni e ormai lo sentivano come una casa, ho pensato fosse impossibile immaginare un locale diverso. Di reinterpretare uno spazio come quello, che non era legato a dei semplici tavoli con dei posti a sedere ma era molto di più, non me la sono sentita. Ho scelto così di salvare il materiale umano, i miei cuochi e i miei ragazzi, cassieri e barman, sfruttando la necessità del momento. Se non si può uscire il sushi te lo portiamo a casa noi mi son detto. E così abbiamo fatto ed è stato un grande successo". 

Il Tribeca però, già prima di Natale, è destinato a riaprire altrove. Top secret ancora la location. "Ora che le condizioni stanno tornando alla normalità ho ritenuto che il Tribeca inteso come via Mariano Stabile non poteva più esistere - spiega sempre a PalermoToday Greco -. Avrebbe dovuto essere rinnovato nella proposta e nella struttura, avrebbe dovuto cambiare format, mantenendo alti qualità e servizio. Abbiamo rifiutato diverse offerte, volevano acquistare il Tribeca. Ma il Tribeca, che non ha mai neppure cambiato gestione, rappresenta molto per Palermo e i palermitani. Quindi riaprirò e porterò la sua anima altrove". 

Manca poco dunque al suo ritorno. "Entro Natale riapriremo con il marchio Tribeca in una nuova location - conclude Greco - e spero anche prima. Resteremo in centro, in una location che avrà spazi dentro e fuori che ci consentirà di rispettare ogni regola. Siamo onorati di riaprire nel luogo in cui apriremo. Non posso anticipare nulla. Solo che è molto elegante e molto internazionale". Con Greco, ancora una volta, i quattro cuochi dell'ex Tribeca che hanno reso celebre il sushi in città. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude il Tribeca, le saracinesche di via Mariano Stabile non si alzeranno più: "Ma torneremo altrove"

PalermoToday è in caricamento