menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viale Campania, non c'è il custode e chiude il roseto appena inaugurato

Il capogruppo dei Comitati Civici, Filippo Occhipinti: "Notizia paradossale, eppure abbiamo tanti portieri che bivaccano negli edifici comunali..."

"La chiusura al pubblico del roseto di viale Campania, appena inaugurato in pompa magna ma subito interdetto per la mancanza di un custode, suona come una beffa per i palermitani ed è l'ennesimo esempio della mancanza di programmazione dell'amministrazione Orlando". A parlare è il capogruppo dei Comitati Civici al consiglio comunale di Palermo Filippo Occhipinti, che denuncia l'inaspettato stop del roseto, il primo presente in città, che era stato inaugurato venerdì dal sindaco Leoluca Orlando all’interno del Parco Terrasi. Cinquemila metri quadrati che ospitano circa cento varietà di rose, piante ornamentali, piante da frutta oltre a un mini parco giochi per bambini, un anfiteatro e una grande fontana. 

"Come è possibile - chiede Occhipinti - che con tanti custodi e portieri che bivaccano negli edifici comunali, con 1.500 dipendenti Reset salvati anche grazie all'aumento delle tasse come la Tasi, non si riesca a trovarne uno per garantire l'apertura del roseto appena inaugurato? La colpa non è certamente dei dipendenti, ma di una amministrazione che non ne fa una giusta. Alle prossime elezioni - chiude Occhipinti -assisteremo a una Waterloo per la vecchia politica e per i partiti che direttamente o indirettamente la sostengono".

Il Comune - attraverso una nota - nel tardo pomeriggio ha poi precisato che questa mattina l'apertura è stata ritardata "a causa di un malore di un dipendente. In ogni caso il roseto domani sarà regolarmente aperto dalle 8 alle 21".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento