Passante, chiude il cantiere: pendolari ottengono audizione all'Ars per chiarimenti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

500 i lavoratori ad essere licenziati, cioè la quasi totalità degli operai, mentre ancora opere per 110 milioni di euro rimangono incompiute. Il Comitato Pendolari presieduto dal dott Roccalumera Salvatore, insieme al Presidente del Consiglio di Cinisi, che da tempo curano gli interessi di tutti i pendolari, hanno chiesto una audizione all'ars.

Il Presidente della IV commissione "Ambiente e Territorio" dell'Assemblea Regionale Siciliana, On. Mariella Maggio, ha convocato i rappresentanti dei Comuni, coinvolti nella chiusura della linea Ferroviaria Palermo - Punta Raisi.

L'audizione si terrà mercoledi 26 alle ore 12:30, ed avrà il segunete O.D.G.

• CRITICITÀ RELATIVE ALLA PERCORRENZA DELLA TRATTA ISOLA DELLE FEMMINE - TERRASINI, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLE DIFFICOLTÀ RISCONTRATE DALLA CATEGORIA DEI PENDOLARI.

La convocazione nasce dalle richieste avanzate dal Segretario del Pd di Capaci Salvatore Roccalumera, in qualità di Presidente del Comitato Pendolari Palermo Punta Raisi, e dal Presidente del Consiglio di Cinisi Giuseppe Manzella, che da più di un anno lottano per i diritti dei pendolari.

Ha dichiarato Roccalumera "Siamo veramente preoccupati, le notizie della possibile chiusura del cantiere per problemi economici rendono la vicenda molto grave, questoporterà fortissime ripercussioni in tutto il comprensorio.

Oltre a lasciare un'opera incompiuta, determinante per l'assetto della mobilità, creerà un fortissimo disagio a tutti, con forti ripercussioni nella crescita e nello sviluppo del nostro territorio che ha già tantissimi problemi.

Per noi il raddoppio ferroviario è una questione di civiltà.

Chiederemo spiegazioni ed interventi al fine di attenuare i disagi dei pendolari"

Continua Giuseppe Manzella, Presidente del Consiglio di Cinisi, "Nel mese di settembre sono pervenute numerose segnalazioni relative a disservizi dei mezzi di trasporto pubblici messi a disposizione per studenti e lavoratori pendolari dei comuni compresi tra Isola delle Femmine e Terrasini. I pendolari, giova rammentarlo, sono stati già privati della linea ferroviaria che avrebbe dovuto essere ripristinata il 3 settembre scorso ma che, allo stato attuale, non è stata ancora riaperta, ed oggi non sappiamo se mai riaprirà.

Questo territorio non può sopportare ancora una volta disagi per via di ennesimi lavori che questa tratta ferroviaria deve attuare, serve l'intevento del Governo centrale immediatamente.

Colgo l'occasione per ringraziare l'On. Maggio per l'immediato interessamento"

Torna su
PalermoToday è in caricamento