rotate-mobile
Cronaca

"Chiedi chi era Giovanni Falcone", la storia vera nel documentario di Rai 3

Per il trentesimo anniversario sua scomparsa, oggi alle 21.20 va in onda uno speciale dedicato alla sua vita. Una occasione per scoprire qualcosa in più sul grande magistrato

Stasera, 20 maggio, alle 21.20 Rai 3 propone “Chiedi chi era Giovanni Falcone”, un documentario trasmesso in occasione del trentennale della strage di Capaci, che uccise il magistrato, sua moglie e gli uomini della scorta. Un ritratto pubblico e privato di una vita esemplare. Scopriamo qualcosa in più sulla sua vera storia.

Chiedi chi era Giovanni Falcone

Giovanni Falcone nacque a Palermo il 18 maggio 1939 da Arturo Falcone e Luisa Bentivegna, che avevano già due figlie, Anna e Maria. Dopo la maturità classica si laureò nel 1961 in Giurisprudenza. Il suo primo importante incarico è datato 1964, quando fu pretore a Lentini per poi diventare procuratore a Trapani, ruolo che coprì per 12 anni. Falcone tornò a Palermo nel 1978, dopo l'omicidio del giudice Terranova. Qui cominciò a lavorare per Rocco Chinnici (ucciso poi nel 1983): insieme a Paolo Borsellino all'Ufficio Istruzione si occupò di tantissimi processi, a cominciare da quello di Rosario Spatola. Parte del pool antimafia, a partire dalle confessioni di Buscetta si occupò attivamente del grande maxiprocesso a Cosa Nostra. Giuseppe Montana e Ninni Cassarà, due collaboratori del magistrato, furono uccisi e i giudici vennero trasferiti per sicurezza al carcere dell'Asinara, insieme alle loro famiglie. Il maxiprocesso si concluse nel 1987 con 360 condanne.

Sciolto il pool antimafia, nel 1989 ci fu un attentato andato a vuoto alla villa di Falcone e al contempo si diffusero le famose lettere anonime che diffamavano i giudici. Nei successivi anni l’operato di Falcone fu attaccato anche da rinomati politici e dopo un fallito tentativo di entrare in politica - per le liste Movimento per la giustizia e Proposta 88 - il 23 maggio 1992 a Capaci Cosa Nostra fece esplodere un tratto dell’autostrada dove stava transitando Giovanni Falcone con la moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Rocco Dicillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani: morirono tutti e, inoltre, questa esplosione - con una carica composta da tritolo, RDX e nitrato d'ammonio con potenza pari a 500 kg di tritolo – provocò il ferimento di altre 23 persone.

Paolo Borsellino morì poco dopo, il 19 luglio 1992 nella strage di Via D’Amelio. I due sono considerati tra le personalità più importanti nella lotta alla mafia in Italia e nel mondo. Oltre alla ricostruzione storica, il documentario “Chiedi chi era Giovanni Falcone” concede ampio spazio anche alla sfera privata del magistrato, attraverso le parole di coloro che l’hanno conosciuto. Gli esempi di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino rappresentano la coscienza antimafiosa di tutto il popolo italiano.

Dove vedere il documentario 

Il documentario Chiedi chi era Giovanni Falcone va in onda questa sera, 20 maggio, in prima tv alle 21:20 su Rai 3 e in live streaming e on demand su RaiPlay.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Chiedi chi era Giovanni Falcone", la storia vera nel documentario di Rai 3

PalermoToday è in caricamento