Nel piatto i sapori della propria terra Chef di Capaci alle Olimpiadi

Gioacchino Sensale, originario del paese a pochi chilometri da Palermo, ha conquistato la giuria della Federazione italiana cuochi conducendo i giudici "in un viaggio attraverso la Sicilia gastronomica"

Lo chef Gioacchino Sensale

Il suo forte è la cucina siciliana, quella che fa rivivere i sapori del suo territorio. Probabilmente anche grazie a questo asso nella manica il giovane chef palermitano Gioacchino Sensale ha incantato la giuria della Federazione italiana cuochi entrando a far parte della squadra della nazionale italiana cuochi che ad ottobre del 2012 parteciperà ad Erfurt alle Olimpiadi di cucina. Comincia così l’avventura nella nazionale dei cuochi per Gioacchino Sensale, 30 anni, originario di Capaci che dice: “Il mio obiettivo è quello di condurre il commensale in un viaggio attraverso la Sicilia gastronomica.

Tutti gli ingredienti che si trovano nel piatto rappresentano tante eccellenze presenti nel territorio siciliano, eccellenze di mare e di terra. Gli accostamenti, i profumi, le consistenze, i sapori sono quelli che si avvertono passeggiando per i vicoli dei vari paesini della costa e dell’entroterra. Ci parlano di mare e di sole, ma anche di colline, terra ed essenze tipiche del nostro Mediterraneo”. Con Sensale, nella squadra della nazionale cuochi, altri due siciliani, i palermitani Carmelo Trentacosti (senior) e Ilenia Semilia (junior).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento