rotate-mobile

VIDEO | Sperone, centro servizi nel degrado fra rifiuti e siringhe: convocata un'azione per la bonifica

L'immobile, tra viale Di Vittorio e largo Buozzi, è chiuso dal 2004. Con l'iniziativa In-Cura, Sperone167 chiama a raccolta residenti, associazioni e istituzioni per liberare lo spazio dall'immondizia. L'appuntamento è fissato per domenica 26 marzo

Sperone167, alleanza di associazioni e persone, promuove In-Cura, un'azione per liberare dai rifiuti un centro servizi inattivo dal 2004. L'immobile, tra viale Giuseppe Di Vittorio e largo Luigi Buozzi, è in stato di degrado, nel cuore di uno dei quartieri più popolosi di Palermo, uno di quei posti dove mancano tutti i servizi essenziali e dove uno spazio del genere dovrebbe essere spazio di cura, prevenzione e aggregazione positiva. 

"Un immobile - si legge in una nota di Sperone167 - dove, lontano dagli occhi di tutte e tutti, senza alcuna inibizione all’ingresso, persone di ogni età vanno a drogarsi cercando la morte, mentre all’esterno, e purtroppo a volte anche all’interno bambine e bambini sostano a giocare. Un luogo che non può e non deve essere ignorato". L'appuntamento per la bonifica dello spazio è fissato per domenica 26 marzo alle 8.30. Si tratta, sottolineano da Sperone167, di un "gesto simbolico di come una storia diversa per il quartiere Sperone sia necessaria e possibile".

In-Cura  è un’azione promossa da Sperone167, in collaborazione con diverse associazioni e tante cittadine e cittadini liberi. "Non vogliamo vedere questo e altri luoghi in condizioni simili, o tantomeno pensiamo che la risposta sia ergere un muro all’ingresso. Questa nuova azione di cura della comunità nel quartiere desidera richiamare l’attenzione di tutte le autorità competenti al dovere di riconvertire immediatamente i luoghi di morte come questo in spazi sociali e di vita al servizio della comunità e dei quartieri".

Video popolari

PalermoToday è in caricamento