Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca Libertà / Via Umberto Giordano, 55

Il centro di ricerca Imesi trasloca: in un bene confiscato la nuova sede

All’interno dell'immobile nascerà la “saletta degli eroi”, uno spazio aperto alla comunità per educare i cittadini di domani al rispetto delle regole e del vivere civile

Un bene confiscato alla mafia diventa un centro di ricerca e formazione. L’immobile, che si trova in via Umberto Giordano 55, ospiterà la nuova sede dell’Istituto mediterraneo di studi internazionali (Imesi), l’associazione nata nel 2014 dall’idea di alcuni ex studenti e docenti universitari per approfondire i temi dell’attualità internazionale, della geopolitica e dell’educazione alla legalità. 

L’inaugurazione dei nuovi locali si terrà martedì prossimo alle 16. All’interno della nuova sede nascerà la “saletta degli eroi”, uno spazio aperto alla comunità per educare i cittadini di domani al rispetto delle regole e del vivere civile. La sala sarà intitolata a tutti coloro che hanno sacrificato la propria vita per la lotta alla criminalità mafiosa e rappresenterà un hub culturale, di formazione e di incontro per la città. 

Alla cerimonia prenderanno parte il sindaco Leoluca Orlando, il prefetto Antonella De Miro, il presidente della sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo Raffaele Malizia, l’ambasciatore Armando Sanguini, il presidente di Imesi Gabriele Messina e i vertici delle forze dell’ordine. A presiedere l’evento sarà il presidente onorario dell’associazione Leonardo Agueci, già procuratore aggiunto presso la Dda di Palermo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il centro di ricerca Imesi trasloca: in un bene confiscato la nuova sede

PalermoToday è in caricamento