Cronaca Montegrappa-Santa Maria di Gesù / Via Carmelo Lazzaro

Un centro all'avanguardia da 23 milioni: Civico, ecco il nuovo polo oncologico

L'obiettivo è quello di abbattere drasticamente la migrazione dei siciliani verso altre strutture italiane e estere. All'inaugurazione presente anche il ministro della Salute Beatrice Lorenzin. La struttura si snoda su quattro piani, c'è anche un tunnel di collegamento

Il nuovo centro oncologico

Un centro all'avanguardia. Nuovo di zecca, con caratteristiche "inedite". Cinque anni di lavoro e un investimento di circa 23 milioni di euro. Il nuovo Centro oncologico dell'ospedale Civico adesso è realtà. La struttura è stata inaugurata nel primo pomeriggio alla presenza, tra gli altri del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. Novantasei posti letto, attrezzature e sistemi ad alta tecnologia, quattro piani per le degenze e sale operatorie racchiuse in un edificio moderno e ultrafunzionale. La nuova struttura consentirà di seguire i pazienti a 360° gradi, attraverso un percorso che va dalla diagnosi alle terapie, con l'obiettivo di abbattere drasticamente la migrazione dei siciliani verso altre strutture italiane e estere. (GUARDA IL VIDEO)

I lavori sono iniziati nel 2008. Al piano terra oltre a una ampia reception si trovano il complesso operatorio - 4 le sale con la terapia intensiva post operatoria e la sala risveglio; la Terapia del Dolore, e uno spazio "multi culto". Al primo piano è stata progettata la sede dell'Oncologia medica, il secondo ospita, invece, l'unità operativa di Chirurgia oncologica e il terzo l'unità operativa di Urologia con l'Endoscopia urologica. Al seminterrato, infine, c'è la Medicina nucleare e la Diagnostica RX e, mediante un tunnel di collegamento, si raggiunge il vecchio padiglione dell'Oncologia, dove saranno eseguite le chemioterapie e rimarranno gli ambulatori.

"L'apertura del nuovo centro oncologico - ha detto il commissario straordinario dell'Arnas Civico, Carmelo Pullara - rappresenta il completamento di un'offerta sanitaria al paziente oncologico che, entrando in contatto con una struttura sanitaria pubblica della Regione siciliana, può contare su un'assistenza di primissimo livello che non ha nulla da invidiare a altri ospedali e a altre eccellenze europee. Questo centro è la dimostrazione che è possibile anche in Sicilia il rispetto delle regole e dei tempi per l'esecuzione delle opere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un centro all'avanguardia da 23 milioni: Civico, ecco il nuovo polo oncologico

PalermoToday è in caricamento