Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Contrada Boscotagliato

M5S all'Ars: "Illegittima la realizzazione del centro commerciale di Cinisi"

Sarebbero emerse rilevanti incongruenze dal punto di vista urbanistico-ambientale e nella scelta progettuale. Il deputato Siragusa: "Il consiglio comunale si avvale di decreti già abrogati per effettuare varianti al Piano regolatore"

L'area dove dovrebbe sorgere il centro commerciale

“Riteniamo illegittima la realizzazione del centro commerciale annunciato a Cinisi in contrada Boscotagliato, sia dal punto di vista urbanistico-ambientale che nella scelta progettuale dell'insieme, dati alla mano”. Così il Movimento 5 Stelle all’Ars interroga il presidente della Regione e l’assessore Territorio e ambiente, e chiede che si effettuino opportune verifiche sulle rilevanti incongruenze emerse.

Infatti, la zona indicata dalla società Cantagallo Immobiliare che realizzerà il centro commerciale, da PRG, non era destinata a zona per attività produttive, bensì a zona di verde agricolo. “La variante urbanistica – afferma il deputato 5 Stelle Salvatore Siragusa, primo firmatario dell’atto parlamentare - fu approvata nel 2011 dallo stesso consiglio comunale di Cinisi ai sensi del D.P.R.447 del 98, incredibilmente già abrogato all'epoca dei fatti dal D.P.R. n.160 del 2010”.

Una variante che risulterebbe pertanto irregolare e con essa tutti gli atti consequenziali, compresa la convocazione della conferenza di servizio indetta il 16 maggio 2013. “Inoltre - aggiunge Siragusa - non fu mai investito per competenza l'Assessorato Regionale per le attività Produttive ne fu mai pubblicato il verbale di gara sulla GURS, obbligatorio ai sensi della legge n.71 del ‘78”. In realtà non si è tenuto conto nemmeno del fatto che l’area interessata dal progetto fosse attraversata da due grandi infrastrutture di valenza regionale, l'autostrada A29 Palermo-Mazara del Vallo e la ferrovia Palermo-Trapani, o che fosse addirittura sprovvista di urbanizzazioni primarie.

“Vorremmo far osservare al consiglio comunale di Cinisi e alla società proponente – conclude il deputato del Movimento 5 Stelle – che nel  Prg vigente, già approvato dall'assessorato Territorio ed ambiente, esiste una zona destinata per attività produttive sufficientemente estesa per ubicare il centro commerciale ed è individuata in contrada San Giovanni, nella zona limitrofa dove è stata approvata la variante urbanistica. Non capiamo davvero come mai non sia stata presa in considerazione”.

IL PUNTO SULL'ITER. Lo scorso 12 dicembre presso il Palazzo dei Benedettini, sede del Municipio di Cinisi, si sarebbe dovuta tenere una conferenza di servizio per decidere se dare l'autorizzazione commerciale alla ditta Cantagallo che dovrebbe realizzare il centro commerciale, contestato dai Cinque Stelle, ma l'incontro è stato aggiornato a questa mattina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

M5S all'Ars: "Illegittima la realizzazione del centro commerciale di Cinisi"

PalermoToday è in caricamento