Cronaca

Rifiutano cibo al centro d'accoglienza, poi calci e pugni ai poliziotti: denunciati 3 nigeriani

Protagonisti della vicenda tre fratelli, ospiti del centro di accoglienza per migranti di Borgetto. Dopo avere creato disordini, erano stati "espulsi" dalla struttura. Ma al momento della notifica del provvedimento sono andati su tutte le furie

Per giorni hanno rifiutato il cibo chiedendo del denaro per acquistarlo. Proteste forti e violente, al punto che la polizia aveva deciso di notificare un provvedimento di allontanamento a carico di tre fratelli nigeriani, "ospiti" del centro di accoglienza per migranti “Vogliamo Volare” di Romitello, nel territorio di Borgetto. I tre - ritenuti socialmente pericolosi - avevano creato dei disordini, minacciando il personale della struttura. Quindi, appena si sono materializzati gli agenti del commissariato di Partinico per "invitarli" a lasciare la struttura, i nigeriani sono andati su tutte le furie.

Calci e pugni ai poliziotti, tanto che è stato necessario l’intervento dei carabinieri della compagnia di Partinico. I tre in qualche modo sono riusciti a scappare dal centro di accoglienza. Dopo una fuga durata quasi 24 ore, però sono stati rintracciati e fermati. Alla fine tre poliziotti e due carabinieri sono rimasti lievemente feriti e sono finiti al pronto soccorso di Partinico, con prognosi di pochi giorni. Per i nigeriani è scattata la denuncia a piede libero per percosse, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiutano cibo al centro d'accoglienza, poi calci e pugni ai poliziotti: denunciati 3 nigeriani

PalermoToday è in caricamento