rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca

Il caso: Milano cancella il murale di Giovanni Falcone nel giorno dell'anniversario della Strage di Capaci

"Censura talebana", afferma AleXsandro Palombo, l'artista che ha realizzato l'opera, facendo notare che il 23 maggio è anche l'anniversario della morte del giudice palermitano. Ecco cos'è successo

Prima sono stati rimossi i pannelli che ospitavano il murale dedicato a Elly Schlein e Giorgia Meloni (raffigurate nude e incinte). Poi sono stati coperti i pannelli con Giovanni Falcone (e l'invito a conservare il regime di 41-bis) e Angelina Jolie (con i segni della mastectomia). E' successo oggi a Milano. AleXsandro Palombo, l'artista che ha realizzato le opere, si è scagliato contro il Comune della città meneghina. "Censura talebana", ha affermato senza troppi giri di parole: "Vogliono censurare l’opera o vogliono censurare il messaggio che veicolano le due donne al potere?".

I pannelli si trovano nella copertura del cantiere (privato) dell'edificio che, tra l'altro, ospita il Teatro Nuovo, in piazza San Babila a Milano. Un luogo centralissimo ed esposto al passaggio quotidiano di molte persone. Riavvolgendo il nastro, tutto è iniziato lunedì 22 maggio, quando Palombo ha dipinto le sembianze della presidente del consiglio Giorgia Meloni e della leader del Pd Elly Schlein, entrambe nude e incinte, intitolando l'immagine "Power is female". Il murale intendeva affrontare il tema della maternità surrogata: sul grembo della Schlein si leggeva la scritta "My uterus my choice" e su quello della Meloni "Not for rent".

Ma nulla da fare: secondo quanto riferito dallo staff di Palombo, nella stessa giornata di lunedì è arrivato al cantiere l'ordine di rimuovere i pannelli perché l'opera sarebbe "troppo politica". E, puntualmente, alle otto di martedì mattina si sono presentati due vigili per supervisionare la rimozione. I pannelli sono stati 'salvati' dagli operai di cantiere e sostituiti con altri. 

E non è finita: nel corso della mattinata di martedì, è arrivato al cantiere (sempre da parte dei vigili, afferma lo staff di Palombo) un analogo 'ordine' relativo, stavolta, ai murales di Giovanni Falcone e Angelina Jolie. Questa volta gli operai del cantiere, per il momento, non hanno potuto sostituire i pannelli, non avendone altri a disposizione, per cui hanno coperto quelli che ospitano i murales.

L'anniversario di Falcone

Stupisce la concomitanza con l'anniversario della strage di Capaci, nella quale il giudice Falcone trovò la morte, avvenuta il 23 maggio 1992. "Censurare quest'opera equivale a seppellire la memoria e uccidere le idee del giudice Falcone una seconda volta. È terribile che, nel giorno del ricordo delle vittime della strage di Capaci, il Comune di Milano abbia preso una tale decisione. È un atto gravissimo verso la memoria e nei confronti di tutte le vittime di mafia", il commento durissimo di Palombo. Dal Comune di Milano arriva una smentita riguardo a un eventuale 'ordine diretto' da parte dei vigili o del Comune stesso, ma anche un 'no comment' su un'eventuale interlocuzione tra il Comune stesso e il cantiere del palazzo.

fonte MilanoToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il caso: Milano cancella il murale di Giovanni Falcone nel giorno dell'anniversario della Strage di Capaci

PalermoToday è in caricamento