Cronaca

Palermo si svuota: 30 mila abitanti in meno negli ultimi 11 anni

E' solo uno dei dati più siginificativi contenuto nell'Annuario. I numeri più interessanti riguardano la popolazione. Palermo si conferma quinta città d'Italia ma con un netto calo rispetto a 11 anni fa, quantificabile di poco superiore al 4 per cento

Palermo vista da Castel Utveggio

Quasi 30 mila abitanti in meno rispetto al 2001. E' solo uno dei dati più siginificativi contenuto nell’Annuario, numeri che fotografano la Palermo di oggi. Ma nell'annuario sono contenuti altri numeri che fanno riflettere. Eccone alcuni in sequenza: una temperatura media di 19 gradi, 655 mila abitanti e quasi 260 mila famiglie, quasi 30 mila stranieri (pari al 4,5% dei residenti), circa 3 mila e 200 matrimoni, di cui più di un quarto con rito civile, quasi 95 mila studenti nelle scuole elementari, medie e superiori, e quasi 50 mila studenti universitari, 233 sportelli bancari, un reddito medio pro-capite di poco superiore ai 10 mila euro, un tasso medio d’inflazione del 2,7%. E ancora, più di un milione e 300 mila presenze turistiche (di cui oltre il 48% di stranieri), 385 mila autovetture e 122 mila moto circolanti, 2 mila e 500 incidenti stradali, 4 mila compravendite di immobili residenziali.

I dati più interessanti però riguardano la popolazione. A Palermo sono state censite 657.561 persone, di cui 313.171 maschi, pari al 47,6% del totale, e 344.390 femmine, il 52,4% del totale. Rispetto al censimento del 2001, si è registrata una diminuzione di 29.161 abitanti, pari al 4,2%. I risultati del censimento confermano il capoluogo siciliano come la quinta città italiana per dimensione demografica, dopo Roma, Milano, Napoli e Torino, e prima di Genova. Al 31 dicembre 2012 i residenti di sesso maschile sono 311.733, in diminuzione di 1.069 unità rispetto al 2011, mentre i residenti di sesso femminile sono 342.946, in diminuzione di 1.081 unità rispetto al 2011. I residenti maschi costituiscono il 47,6% del totale, contro il 52,4% di sesso femminile.

Riguardo al movimento migratorio, sul fronte delle cancellazioni, si sono registrati 14.472 emigrati, in aumento del 14,3% rispetto al 2011. Il 56,4% degli emigrati, pari a 8.169 unità, si è diretto verso gli altri comuni della Provincia di Palermo; il 10,3%, pari a 1.487 unità, verso le altre province siciliane; il 29%, pari a 4.202 unità, verso le altre regioni italiane; il 4,2%, pari a 614 unità, verso l'estero. Gli stranieri iscritti in anagrafe alla fine del 2012 hanno sfiorato quota 30 mila: a Palermo vive una consistente comunità di singalesi (cittadini dello Sri Lanka). La seconda comunità di stranieri per numero di residenti è quella bengalese (cittadini del Bangladesh). Seguono, quindi, i rumeni, i ghanesi, e i tunisini.

.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo si svuota: 30 mila abitanti in meno negli ultimi 11 anni

PalermoToday è in caricamento