Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Provincia di Palermo in zona rossa, il sindaco di Cefalù protesta: "Abbiamo solo sette casi"

Rosario Lapunzina chiede al presidente della Regione Musumeci di rettificare l'ordinanza: "Riteniamo ingiustificato un provvedimento che costringe alla chiusura, e alle conseguenti perdite economiche, una realtà come la nostra"

Il presidente della regione Musumeci rettifichi l’ordinanza che introduce la zona rossa in tutta la Provincia di Palermo da oggi al 22 aprile. A chiederlo è il sindaco di Cefalù, Rosario Lapunzina. "Mi permetto di osservare che - afferma il primo cittadino - si possono delimitare le aree nelle quali si registrano focolai escludendo i comuni con basso livello di contagi". A Cefalù infatti i contagi restano bassi: in base ai dati aggiornati a venerdì, si contano sette positivi, su quasi quattordicimila abitanti.

"Riteniamo ingiustificato un provvedimento che costringe alla chiusura, e alle conseguenti perdite economiche, una realtà come la nostra. E chiediemo un monitoraggio più attento e puntuale, che determini le soglie di attenzione in base ai parametri stabiliti dalla vigente normativa e limiti la 'zona rossa' esclusivamente al territorio dei Comuni nei quali si registra il superamento di tali parametri".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia di Palermo in zona rossa, il sindaco di Cefalù protesta: "Abbiamo solo sette casi"

PalermoToday è in caricamento