menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lungomare di Cefalù trasformato in bazar, sequestrati oltre 10 mila articoli

La guardia di finanza ha accertato che la merce sulle bancarelle era "sprovvista dei requisiti tecnici previsti dal codice del consumo e quindi pericolosa per la salute"

Oltre diecimila oggetti sequestrati perchè ritenuti pericolosi per la salute e multe per un importo superiore a cinquantamila euro. E' il bilancio dei controlli effettuati dalla guardia di finanza a Cefalù dall'inizio del periodo estivo.

L'attenzione delle fiamme gialle si è concentrata soprattutto sulla zona del lugomare, trasformato in un vero e proprio bazar. E' scattato il sequestro di oltre 10 mila oggetti "sprovvisti dei requisiti tecnici previsti dal codice del consumo e quindi pericolosi per la salute. Si tratta di articoli per la cura della persona, giocattoli e bigiotteria, nonché materiale elettrico". Contestualmente, i finanzieri hanno riscontrato violazioni amministrative e applicato sanzioni per oltre 50.000 euro.

Tra i venditori, anche due extracomunitari che si trovavano clandestinamente nel nostro Paese. Gli stessi sono stati denunciati ed espulsi dal territorio nazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento