Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Cefalù, sospesa la chiusura del centro nascite: i sindaci delle Madonie scrivono al ministro

Lo ha annunciato l'assessore regionale alla Salute, Lucia Borsellino, che ha incontrato i sindaci del distretto sanitario 33 e un rappresentante del comitato spontaneo di cittadini. La struttura era destinata alla chiusura entro il 30 aprile perchè non raggiunge la soglia minima dei 500 parti all'anno

L'assessore regionale alla Salute, Lucia Borsellino

Il punto nascite di Cefalù non verrà più chiuso a fine mese. Lo ha annunciato l'assessore regionale alla Salute, Lucia Borsellino, che ha incontrato i sindaci del distretto sanitario 33 e un rappresentante del comitato spontaneo di cittadini per la difesa del centro. La struttura era destinata alla chiusura entro il 30 aprile perchè non raggiunge la soglia minima dei 500 parti all'anno.

Il  termine è stato ora sospeso. L'assessore ha chiesto al sindaco Rosario Lapunzina e agli altri amministratori presenti all'incontro di presentare una richiesta di slittamento dell'ordinanza in considerazione del fatto che la chiusura della A19 Palermo-Catania ha provocato un'emergenza nei collegamenti. Nella richiesta di sospensione, che l'assessore invierà al ministro Beatrice Lorenzin, saranno indicate anche le altre ragioni per le quali i sindaci si battono per la revoca della chiusura del centro: "si tratta di una struttura di alto livello che assicura - sottolineano - un'assistenza 24 ore su 24 ed è al servizio di un vasto territorio a cavallo tra le province di Palermo e Messina".

"La proroga - commenta il sindaco di Pollina e deputato del Pd Magda Culotta - è la dimostrazione che gli appelli dei sindaci e di tutta la popolazione che risiede nel nostro comprensorio non sono stati vani. È una piccola vittoria che ci dà speranza e ci consente di andare avanti in questa battaglia. Assieme agli altri sindaci delle Madonie chiederò di incontrare il ministro Lorenzin, per chiudere definitivamente la questione. La situazione drammatica in cui versa la viabilità, soprattutto dopo il cedimento del viadotto Himera nell'autostrada A19, è solo un problema temporaneo, che speriamo si risolverà a breve. Bisogna dunque convincere il ministro che l'ospedale Giglio ha tutte le carte in regola per potere rimanere aperto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cefalù, sospesa la chiusura del centro nascite: i sindaci delle Madonie scrivono al ministro

PalermoToday è in caricamento