"Prodotto destinato alla vendita illegale", sequestrati 700 chili di pesce spada

La guardia costiera ha controllato un motopesca della marineria di Cefalù, in navigazione a circa 35 miglia a nordest di Capo Zafferano. Il comandante dovrà pagare una multa di oltre 2.600 euro

foto archivio

Una multa da 2.667 euro e il sequestro di circa 700 chili di pesce spada. Si è concluso così il controllo, da parte della guardia costiera, di un 
motopesca che era in navigazione a circa 35 miglia a nordest di Capo Zafferano.

Il mezzo appartiene alla marineria di Cefalù. Il comandate, pur essendo in possesso della prevista autorizzazione alla pesca del pesce spada, non aveva dichiarato quanto pescato "al fine di immettere il prodotto ittico sul mercato illegale". Da qui il sequestro e la multa salata.

La parte del pesce giudicata commestibile dai medici veterinari dell’Asp è stata donata a istituti caritatevoli palermitani.

Tonno rosso e pesce spada tra i liquami: scatta il maxi sequestro

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Poliziotto della questura di Palermo si suicida lanciandosi da un viadotto

  • Incidente stradale, morta a 42 anni ginecologa palermitana

  • Incidente a Terrasini, scontro auto-moto: morto 38enne, grave una donna

  • Pestato durante una lite con la moglie, 41enne muore al Civico

  • Ferragosto tragico: si tuffa in mare e muore annegato ad Aspra

  • "Addio Lando": è morto il proprietario del Break

Torna su
PalermoToday è in caricamento