rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Cefalù

Cefalù, bus per l'ospedale ridotti nel pomeriggio: "Così si penalizzano i lavoratori"

Nella fascia tra le 16 e le 20 c'è solo una corsa. Fials Confsal chiede il ripristino del servizio di trasporto urbano, con orari compatibili con quelli del personale che lavora al Giglio. Angiletti: "Scelta incomprensibile in un momento d'emergenza"

"Ripristinare il servizio di trasporto urbano pomeridiano a Cefalù". E' quanto chiede la Fials Confsal, dopo aver ricevuto diverse segnalazioni di lavoratori dell’ospedale Giglio di Cefalù.

Numerosi i disagi. "Nella fascia tra le 16 e le 20 - spiega il segretario aziendale Giuseppe Angiletti - non sono rimaste altre corse se non quella delle 20. In un momento di emergenza come questa risulta incomprensibile come l'azienda che gestisce il servizio di trasporto urbano a Cefalù abbia potuto sopprimere alcune corse del servizio, di fatto lasciando a terra del lavoratori dell’ospedale Giglio, arrecando nocumento agli stessi in merito ai propri orari di servizio".

La Fials chiede quindi all’azienda di trasporti di poter effettuare "corse giornaliere che garantiscano il ripristino di orari conformi agli orari lavorativi a cui siamo soggetti".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cefalù, bus per l'ospedale ridotti nel pomeriggio: "Così si penalizzano i lavoratori"

PalermoToday è in caricamento