Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Cefalù, ladro d’appartamento tradito dalla sua golosità: preso

Un giovane brasiliano di 29 anni si sarebbe introdotto nella casa dove la sorella lavora e portato via 16 mila euro di gioielli in oro. Solo che prima di scappare avrebbe bevuto e mangiato. Le analisi sui resti organici lo hanno incastrato

A.L.S., arrestato con l'accusa di furto

Arrestato dalla polizia di Cefalù un brasiliano di 29 anni, A.L.S., residente nella cittadina normanna. Il giovane è accusato di essersi introdotto all’interno di un appartamento presso il quale la sorella fa le pulizie e svuotandolo di tutti i monili in oro custoditi dai proprietari dentro in portagioie per un valore dichiarato di 16 mila euro.
 
Prima di andare via però avrebbe commesso un’ingenuità: ha ingurgitato bevande ed altri generi alimentari che aveva trovato in un magazzino dell’appartamento. L’esito delle analisi tecnico-biologiche sui resti organici del “banchetto” e la circostanza che ad essere stata presa di mira fosse non a caso la famiglia presso la quale lavora la sorella (assolutamente estranea alle indagini), hanno convinto gli uomini guidati da Manfredi Borsellino che l’autore del furto fosse proprio il sospettato, intanto resosi irreperibile.
 
E’ stato un poliziotto dello stesso commissariato di Cefalù, il sovrintendente Cammarata, che fuori dal servizio ha frequentato per diversi giorni gli stessi luoghi “battuti” dal giovane brasiliano, a rintracciarlo a bordo di un motociclo Honda Sh provento di furto, sotto il cui sellino custodiva i preziosi rubati in attesa di “piazzarli” ai Compro Oro del circondario.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cefalù, ladro d’appartamento tradito dalla sua golosità: preso

PalermoToday è in caricamento