rotate-mobile
Cronaca Cefalù / Via Pietragrossa

Cefalù, apre le porte Casa Effatà: struttura di accoglienza per ragazzi affetti da autismo

L'inaugurazione prevista il prossimo 2 aprile. Sarà ospitata all'interno dell'ex residenza di Ser Monsignor Rosario Mazzola conosciuta come Villa Maggio

Sabato 2 aprile 2022 alle ore 10 apre le porte Casa Effatà, una casa di accoglienza per ragazzi affetti da autismo. In quel giorno la Fondazione Laboratorio della Speranza firmerà la convenzione con il Centro Autos, ente con grande esperienza nel settore, già presente in alcuni centri della Sicilia, per la gestione della struttura.

La Diocesi di Cefalù, nello scorso mese di febbraio, ha affidato alla Fondazione l’ex residenza di Cefalù, via Pietragrossa, di Ser Monsignor Rosario Mazzola, recentemente oggetto di un intervento di manutenzione straordinaria e ristrutturazione su progetto dell’Arch. Fabio Langella, grazie alla contribuzione 8x1000 e al sostegno della Faac.

La prossima inaugurazione della struttura è la realizzazione di un sogno fortemente voluto dal Vescovo di Cefalù, Ser Monsignor Giuseppe Marciante. Un altro segno concreto nel territorio e per il territorio, che potrà fregiarsi di un presidio di primo livello per i soggetti autistici e, cosa non meno importante, garantirà un supporto professionale per le loro famiglie. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cefalù, apre le porte Casa Effatà: struttura di accoglienza per ragazzi affetti da autismo

PalermoToday è in caricamento