Morto per bloccare una banda di estorsori, Casteldaccia ricorda Orazio Costantino

Autorità civili e militari hanno partecipato alla cerimonia in memoria del carabiniere scelto Orazio Costantino, medaglia d’oro al valor militare alla memoria, ucciso il 27 aprile del 1969

A Casteldaccia è stato ricordato il carabiniere scelto Orazio Costantino, medaglia d’oro al valor militare alla memoria, ucciso il 27 aprile del 1969. Nel corso della cerimonia, alla presenza dei figli Carmelo e Antonino e delle autorità politiche e militari nazionali e locali, sono stati deposti un cuscino di fiori al monumento di via Cattaneo e una corona di alloro sulla stele eretta in località “Fiorilli”, luogo dell’eccidio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Costantino stava partecipando a un'operazione volta alla cattura di un banda di estorsori quando si trovò di fronte uno sconosciuto che, armato di un fucile, si accingeva a raccogliere la busta predisposta per simulare la somma richiesta a una delle vittime delle estorsioni. L'uomo aprì il fuoco ferendolo a morte. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Moggi: "Padre Pio è apparso in sogno a una signora di Palermo e ha fatto una profezia su di me"

  • Va in ospedale per sospetta congiuntivite, due giorni dopo 30enne trovato morto in casa

  • Coronavirus, in Sicilia sospeso l'avvio della stagione balneare

  • Un cerotto contro il Covid-19: il vaccino scoperto dagli scienziati Usa gemellati con Palermo

  • Coronavirus, in Sicilia 68 nuovi contagiati: i morti superano quota 100

Torna su
PalermoToday è in caricamento