Cronaca

Castelbuono, Ferrandelli: "Insostenibile la chiusura dell'ufficio postale"

"Crea disagi alla cittadinanza che è costretta a cercare sedi alternative, in altri paesi non sempre facilmente raggiungibili”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“La chiusura dell'unico ufficio postale in una realtà come quella di Castelbuono crea disagi alla cittadinanza che è costretta a cercare sedi alternative, in altri paesi non sempre facilmente raggiungibili”. Così Fabrizio Ferrandelli, deputato Pd all'Ars e segretario della commissione Territorio e ambiente, sulla questione della chiusura dell'ufficio postale e sulla mancanza di risposte da parte di Poste italiane sulla sua riapertura.

“La sostituzione dell'ufficio postale con una sede mobile – continua il deputato – non può essere considerata una soluzione a lungo termine. Chiedo pertanto agli uffici preposti di dare il via al più presto ai lavori di messa in sicurezza dell'immobile, sede dell'ufficio postale, per renderlo di nuovo agibile e, contestualmente, di informare la cittadinanza sulla reale tempistica, in modo da permettere agli abitanti di Castelbuono di valutare corrette soluzioni alternative.

Ricordo all'azienda – continua Ferrandelli – che a essere penalizzati sono soprattutto gli anziani che, non potendosi recare autonomamente in altri paesi, non possono contare sui servizi non erogati dall'unità mobile. Per questo motivo, chiedo inoltre che l'unità mobile attualmente in uso venga potenziata per permettere a tutti di poter usufruire correttamente dei servizi postali”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelbuono, Ferrandelli: "Insostenibile la chiusura dell'ufficio postale"

PalermoToday è in caricamento