Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Caso Crocetta-Tutino, chiesto il giudizio immediato per i cronisti de L'Espresso

Piero Messina e Maurizio Zoppi sono accusati di calunnia e di diffusione di notizie false ed esagerate. La parola passa ora al gip, che dovrà decidere se accogliere l'istanza. Gli imputati, poi, potranno o fare giudizio ordinario o scegliere il rito abbreviato

Foto archivio

La procura ha chiesto il giudizio immediato per Piero Messina e Maurizio Zoppi, i giornalisti dell'Espresso che a luglio scorso pubblicarono la notizia di una presunta intercettazione in cui il medico Matteo Tutino (ex primario di Villa Sofia, arrestato il 29 giugno per falso, truffa e peculato) avrebbe detto al presidente della Regione Rosario Crocetta a proposito dell'ex assessore alla Salute, Lucia Borsellino, "questa va fatta saltare come suo padre". I due cronisti sono accusati di calunnia e di diffusione di notizie false ed esagerate.

La richiesta di giudizio immediato, secondo quanto si legge sul sito internet dell'Ansa, è stata firmata dal procuratore Francesco Lo Voi, dall'aggiunto Leonardo Agueci e dal pm Claudio Camilleri. Proprio Lo Voi, subito dopo la pubblicazione della notizia, smentì l'esistenza dell'intercettazione. La parola passa ora al gip, che dovrà decidere se accogliere l'istanza. Gli imputati, poi, potranno o fare giudizio ordinario o scegliere il rito abbreviato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Crocetta-Tutino, chiesto il giudizio immediato per i cronisti de L'Espresso

PalermoToday è in caricamento