Cronaca Cinisi

"Helg ha ammesso di avere agito da solo", archiviazione per Carmelo Scelta

L'ex dg Gesap era accusato di concorso in corruzione nella vicenda per il rinnovo della concessione all'attività in aeroporto al pasticcere Palazzolo. Il giudice ha deciso per "insufficienza degli elementi raccolti a sostenere l'accusa"

"Mancano gli elementi per sostenere l'accusa in giudizio". Con questa motivazione il gip Fabrizio La Cascia ha archiviato l'inchiesta su Carmelo Scelta, ex direttore generale della Gesap, accusato di concorso in estorsione nella vicenda del rinnovo della concessione all'attività in aeroporto al pasticcere Palazzolo.

Secondo le indagini, sarebbe stato Scelta a inviare Santi Palazzolo dall'allora vicepresidente della società aeroportuale, Roberto Helg. Quest'ultimo chiese però una "mazzetta" all'imprenditore, che si rivolse ai carabinieri. Alcuni giorni dopo, nello studio di Helg l'irruzione dei carabinieri e l'arresto. Da lì l'inchiesta e il licenziamento di Scelta.

Lo stesso Helg, durante l'interrogatorio, aveva negato qualsiasi coinvolgimento di Scelta. In sede processuale è stato poi condannato a 4 anni e 8 mesi. "Helg ha detto di avere agito da solo - scrive il gip nel suo provvedimento - ha spiegato pure che le allusioni fatte da lui al Palazzolo circa il coinvolgimento di Scelta nella tangente gli erano servite soltanto per rafforzare la sua richiesta e allo stesso tempo per giustificarne l'esosità". Anche se per il giudice, Helg "non è apparso mai realmente animato dall'intento di collaborare con l'autorità giudiziaria", va accolta "la richiesta di archiviazione per l'insufficienza degli elementi raccolti a sostenere l'accusa in giudizio". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Helg ha ammesso di avere agito da solo", archiviazione per Carmelo Scelta

PalermoToday è in caricamento