Cronaca

Caso ex Palazzo Eas, gli avvocati: "Dobbiamo scongiurare il trasferimento"

Nel corso di una conferenza stampa il presidente del Consiglio dell'ordine provinciale, Antonello Armetta, ha fatto il punto della situazione sulle azioni intraprese per evitare "un così gravoso sacrificio a più di 5 mila professionisti"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Si è svolta ieri la conferenza stampa indetta dal Consiglio dell’ordine di Palermo e dalle associozioni forensi del Foro di Palermo. Nel corso della conferenza stampa il presidente del Consiglio dell’ordine degli avvocati di Palermo, Antonello Armetta, ha rappresentato il lavoro svolto in questi giorni dal consiglio e dai rappresentanti delle associazioni forensi.

"Abbiamo eseguito approfonditi sopralluoghi all’interno dei palazzi della cittadella giudiziaria - afferma il presidente Armetta - individuando locali che potrebbero ospitare gli uffici giudiziari della sezione lavoro, della sezione esecuzioni civili e dell'ufficio Unep, così scongiurando il previsto trasferimento in via Orsini. Abbiamo indicato queste soluzioni alternative ai presidenti della corte d'Appello e del Tribunale confidando che vengano prese in considerazione. Non si può chiedere un così gravoso sacrificio a più di 5.000 avvocati chiedendo loro di doversi dividere tra aule di udienza e cancellerie sparse in punti diversi della città e mal servite di parcheggi e collegamenti. Gli avvocati continueranno a far sentire la propria voce e verranno adottate nei prossimi giorni tutte le ulteriori e opportune iniziative finalizzate a scongiurare il paventato trasferimento".

Il video integrale della conferenza stampa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso ex Palazzo Eas, gli avvocati: "Dobbiamo scongiurare il trasferimento"

PalermoToday è in caricamento