rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

Ita risponde sul caro-voli, Schifani: "La battaglia andrà avanti finché non sarà risolta"

"Le risposte fornite sono soltanto in parte soddisfacenti": lo scrive il presidente della Regione Siciliana

"Le risposte fornite da Ita sul caro-voli, a seguito della mia lettera, sono soltanto in parte soddisfacenti e questa battaglia, che abbiamo intrapreso a tutela dei siciliani, andrà avanti fino a quando la situazione non sarà definitivamente risolta". Lo scrive il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani in una lettera inviata oggi all'amministratore delegato, Federico Lazzerini, il quale ieri aveva inviato al presidente una lettera specificando le azioni intraprese dalla compagnia aerea in vista delle prossime festività pasquali e del "ponte" del 25 aprile.

"Da una compagnia interamente a capitale pubblico, di volta in volta ricapitalizzata con denaro dei cittadini anche siciliani - sottolinea Schifani - ci saremmo aspettati una strategia meno vessatoria nei confronti di questi ultimi e non esclusivamente legata alle regole di mercato, considerato, peraltro, il rilevante numero di biglietti aerei che Ita emette sulle rotte da e per Palermo e Catania con tariffe economicamente insostenibili, soprattutto in occasione delle festività. Ritengo, però, che l'utenza non si possa confinare ad alcune categorie di persone che possono usufruire del progetto "Sicilia Vola", lasciando fuori altre fasce di utenti, nonché i tantissimi turisti che desiderano arrivare in Sicilia, regione italiana tra le più visitate e in cima ai desideri di tanti viaggiatori, i quali non possono affrontare costi aerei che rendono impossibile un viaggio o una vacanza. Pertanto, a mio giudizio - conclude Schifani - sarebbero auspicabili ulteriori provvedimenti che abbiano effetti tariffari sostenibili".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ita risponde sul caro-voli, Schifani: "La battaglia andrà avanti finché non sarà risolta"

PalermoToday è in caricamento