Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Cartelloni sulle obliteratrici dei bus Studenti contro il “caro trasporti”

Ragazzi e ragazze delle scuole superiori sono saliti a bordo degli autobus con l’obiettivo di “imbavagliare” le macchinette. “Chiediamo che i trasporti siano gratuiti per tutti gli studenti che già sostengono altre ingenti spese”

Un momento della protesta

Curiosa protesta stamane messa in scena dagli Studenti Medi contro il "caro trasporti". Studenti e studentesse delle scuole superiori hanno dato vita ad un'azione dimostrativa salendo a bordo di una decina di autobus dell’Amat, la società che gestisce il trasporto urbano a Palermo, muniti di nastro adesivo e cartelloni da attaccare alle obliteratrici.

“Un modo simbolico – si legge in una nota - quello di ‘imbavagliare’ le macchinette di vidimazione e per manifestare pacificamente contro il ‘caro trasporto’ che incide sulle tasche delle tante famiglie di studenti palermitani”.

“Non è più' accettabile – continua la nota – che siano gli studenti a continuare a pagare il prezzo della crisi. Chiediamo che i trasporti siano gratuiti per tutti gli studenti che oltre a dover sostenere le ingenti spese per i libri di testo devono avere il diritto di potersi muovere autonomamente per la città andando a scuola gratuitamente”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cartelloni sulle obliteratrici dei bus Studenti contro il “caro trasporti”

PalermoToday è in caricamento