Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

Carne e pesce avariati dentro un furgoncino, sequestrati 195 chili di alimenti al porto

La guardia di finanza ha fermato un autotrasportatore originario del Bangladesh. Il cibo viaggiava in pessime condizioni igienico-sanitarie ed era già pronto per essere immesso sul mercato e finire nei ristoranti palermitani

La guardia di finanza di Palermo ha sequestrato a un autotrasportatore originario del Bangladesh 195 chili di generi alimentari che viaggiavano in pessime condizioni igienico-sanitarie e già pronti per essere immessi sul mercato. I prodotti alimentari erano giunti in porto a bordo di un furgoncino, imbarcatosi a Napoli la sera prima, sprovvisto delle autorizzazioni sanitarie e privo di un sistema di refrigerazione.

La totale assenza di un vano refrigerato a temperatura controllata ha fatto sì che, dopo una notte di navigazione, la carne e il pesce trasportati arrivassero nel capoluogo siciliano in cattivo stato di conservazione. L'uomo è stato denunciato per detenzione, ai fini della preparazione o somministrazione, di cibi e bevande in cattivo stato di conservazione.

"I finanzieri - spiegano dal comando - hanno immediatamente provveduto al sequestro penale dei prodotti avariati. Una volta che è stata accertata la loro non idoneità al consumo umano grazie all’intervento degli ispettori sanitari dell’Asp, è scattata la loro distruzione, scongiurando così che il prodotto potesse giungere a destinazione in qualche esercizio commerciale palermitano".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carne e pesce avariati dentro un furgoncino, sequestrati 195 chili di alimenti al porto

PalermoToday è in caricamento