Cronaca Zisa / Via Imera

Via Imera, condannato il pasticciere Scimone: rubava energia elettrica

L'uomo, 46 anni, è finito in manette con l'accusa di furto aggravato. I carabinieri insieme ai tecnici dell'Enel hanno trovato un magnete sopra il contatore del locale. Per lo stesso motivo, la settimana scorsa era stato arrestato il titolare di Trizzano

Rubava energia elettrica. Per questo motivo i carabinieri hanno arrestato il titolare della pasticceria fratelli Scimone di via Imera. Carmelo Scimone, questo il suo nome, è finito in manette con l’accusa di furto aggravato di energia elettrica.

I militari insieme ai tecnici dell’Enel hanno trovato un magnete sopra il contatore. L’uomo, 46 anni, è stato condannato a 4 mesi di reclusione, pena sospesa e 200 euro di multa. Il marchingegno serviva a rallentare il consumo di energia. L’arresto è stato convalidato. Dopo il processo per direttissima è stato rilasciato.

Per lo stesso motivo, la settimana scorsa era stato arrestato il titolare di Trizzano. Giovanni Tarantino, 47 anni, titolare del ristorante di piazza Tonnara, nella zona dell'Arenella, anche lui accusato di furto di energia elettrica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Imera, condannato il pasticciere Scimone: rubava energia elettrica

PalermoToday è in caricamento