Cronaca

Liquami in strada a Carini, interviene l'Amap: trovati abiti e stoviglie nella condotta fognaria

A scoprire gli oggetti gli operai intervenuti per disostruire il flusso delle acque reflue. Il sindaco Monteleone: "Gentaglia senza scrupoli usa la fognatura come discarica"

Gli abiti estratti dalla condotta

Stracci, tovaglie e abiti trovati dentro la condotta fognaria che attraversa e serve via Chinnici e la zona Peep, a Carini, e i cui liquami uscivano dai pozzetti d’ispezione. A trovarli gli operai dell'Amap intervenuti per disostruire il flusso delle acque reflue: per rimuovere gli oggetti si sono rotte due sonde ed è stato necessario ricorrere a mezzi inusuali.

"Gentaglia senza scrupoli - commenta il sindaco Giovì Monteleone - usa la fognatura come discarica di rifiuti. Non si può in queste condizioni dì alto tasso di inciviltà, che sconfina spesso in criminalità, amministrare con serenità quando quasi giornalmente si registrano episodi di abbandoni di rifiuti anche speciali nei torrenti, di sversamento d’idrocarburi nelle fogne e nei torrenti. Non si può pensare che ogni strada, ogni angolo del territorio possa essere controllato da vigili e telecamere. Occorre - conclude il primo cittadino - un controllo sociale, occorre una forte e costante attività educativa, occorre che tutti i cittadini concorrino a diffondere un radicato spirito di appartenenza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liquami in strada a Carini, interviene l'Amap: trovati abiti e stoviglie nella condotta fognaria

PalermoToday è in caricamento