rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca

All'Istituto comprensivo Renato Guttuso di Carini sarà istituito un corso a indirizzo musicale

Sassofono, pianoforte, violino e flauto traverso integreranno il percorso di studio degli alunni che si iscrivono alla scuola media

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

A partire dall’anno scolastico 2023-2024, l’istituto comprensivo “Renato Guttuso” di Carini, un esempio tangibile di poliedricità di iniziative e di laboratorialità (sono numerosi i laboratori scientifici, tecnologici, linguistici e artistici attivi e funzionanti), intende promuovere percorsi a indirizzo musicale per la scuola media, ai sensi del decreto interministeriale n. 176 del 01/07/2022.

Nell’ambito di questa iniziativa pedagogica e didattica, voluta e approvata dal Collegio dei docenti e dal Consiglio d'istituto, il dirigente scolastico dell’Ic Guttuso di Carini professoressa Valeria La Paglia ha promosso un incontro di presentazione dell’istituendo corso alle famiglie presso l’auditorium della scuola.

La Paglia, durante questo partecipato momento di orientamento e condivisione delle scelte educative e formative, ha sottolineato come “le attività del corso costituiscono un ulteriore momento di formazione globale dell’individuo, fornendo attraverso un’esperienza musicale resa più completa dallo studio dello strumento, occasioni di maturazione logica, espressiva, comunicativa”. Naturalmente, l’attivazione del corso è condizionata alla necessaria autorizzazione da parte dell’Ufficio Scolastico Regionale della Sicilia. Nel corso dell’incontro sono stati presentati gli strumenti che la scuola ha chiesto di attivare: violino, sassofono, pianoforte e flauto traverso. La presentazione è stata effettuata personalmente da alcuni docenti in servizio nell’istituto, le professoresse Simona Simonetta al pianoforte e Miriam Puccio al violino, i professori Raffaele Cipolla alla chitarra e Vincenzo Guastella alle percussioni e da alcuni Maestri con una grande esperienza nel campo concertistico il maestro Erasmo Guastella al Sassofono e il maestro Benedetto Mattia Camaci.

L’introduzione dello strumento musicale nella scuola secondaria di primo grado vuole essere un’opportunità in più per la formazione complessiva dell’alunno: essa si inserisce a buon diritto in un mondo caratterizzato sempre più fortemente dalla musica come veicolo di espressione e di comunicazione. L’insegnamento strumentale intende promuovere la formazione globale dell’individuo offrendo, attraverso un’esperienza musicale resa più completa dallo studio dello strumento, occasioni di maturazione logica, espressiva e comunicativa. Inoltre, intende offrire all’alunno ulteriori occasioni di sviluppo e orientamento delle proprie potenzialità e una più avvertita coscienza di sé e del modo di rapportarsi al sociale. Il DS Valeria La Paglia, alla guida dell’Ic Renato Guttuso di Carini ha specificato che “le attività previste per i percorsi a indirizzo musicale si svolgono in orario aggiuntivo rispetto al quadro orario non coincidente con quello definito per le altre discipline curricolari. L’orario aggiuntivo per gli alunni corrisponde a tre ore settimanali (novantanove ore annuali), che possono essere organizzate anche su base plurisettimanale o articolate in unità di insegnamento non coincidenti con l’unità oraria”.

E' una scommessa, sostanzialmente nuova sul territorio, prevedendo, infatti, strumenti musicali che, almeno in parte, non sono studiati in altre scuole. Inutile ribadire che lo studio dello strumento musicale è un’opportunità unica per i ragazzi, che oltre ad apprendere abilità nuove, attraverso la musica impareranno a esprimere le loro idee e i loro sentimenti con un linguaggio nuovo, si paragoneranno con i loro coetanei nel suonare brani di musica d’insieme, e vivranno l’esperienza indimenticabile dell’orchestra, arricchente dal punto di vista musicale ma soprattutto umano. Parteciperanno, inoltre, a manifestazioni ed eventi musicali, avranno l’occasione, inoltre, di esibirsi per i propri compagni e per i propri genitori sul palcoscenico in molteplici nel corso dell’anno scolastico.

La partecipazione al corso a indirizzo musicale è, in ultimo, un prerequisito importante per tutti coloro i quali desiderino proseguire lo studio della musica nei Licei Musicali e nei Conservatori. Il percorso nasce nella convinzione che "Imparare a stare in un coro, in una banda, in un’orchestra, significa imparare a stare in una società dove l’armonia nasce dalla differenza, dal contrappunto, dove il merito vince sul privilegio e il vantaggio di tutti coincide con il vantaggio dei singoli" come ha affermato Riccardo Muti. “Quanti vorranno informazioni - ha precisato la dirigente scolastico La Paglia a guida dell’IC Renato Guttuso di Carini - potranno rivolgersi alla nostra segreteria didattica, ogni mattina, fino alle 12 e il martedì fino alle 17. L’Ufficio di Segreteria dell’istituto riceve in via Ischia a Carini. Il personale molto attento e particolarmente preparato fornirà ogni supporto tecnico e professionale per la definizione veloce dell’iscrizione”.

Per informazioni è possibile rivolgersi al seguente numero telefonico 091 8674901, chiedendo dell’ufficio didattico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'Istituto comprensivo Renato Guttuso di Carini sarà istituito un corso a indirizzo musicale

PalermoToday è in caricamento