rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Carini

Carini supera i 200 positivi al Covid e il sindaco sbotta: "Senza autocontrollo è tutto inutile"

La progressione del contagio è netta: in 24 ore accertati 49 casi in più. Il primo cittadino Giovì Monteleone richiama tutti all'attenzione: "Non si può pensare di contrastare il contagio se per ognuno di noi occorre un tutore della legge"

Aumentano rapidamente i casi di Coronavirus a Carini. Nel centro alle porte di Palermo si è toccata quota 212 positivi, con 49 nuovi contagi accertati in un solo giorno. Una crescita esponenziale che ha fatto infuriare il sindaco Giovì Monteleone. Molto attivo sui social, il primo cittadino ha usato la sua pagina Facebook per strigliare i concittadini: "Diventano inutili i controlli anti assembramento se non si attiva l'autocontrollo".

Monteleone parla di una situazione "molto preoccupante". "L’Asp - scrive - ha comunicato che sono 212 i positivi al Covid 19 rilevati tramite tampone molecolare, 49 in più rispetto la rilevazione del giorno prima. Diventano inutili i controlli anti assembramento, già avviati dalla polizia municipale davanti gli uffici postali, dalla guardia di finanza negli esercizi commerciali e dai carabinier, diventano inutili gli screening di massa che continuano nelle scuole (lunedì tocca all’ Istituto comprensivo Calderone) , se non si attiva l’autocontrollo. Non si può pensare di contrastare il contagio se per ognuno di noi occorre un tutore della legge". 

Monteleone richiama tutti all'atttenzione e al rispetto delle regole: "Ribadisco ancora una volta che la fondamentale opera di prevenzione dalla diffusione del contagio é basata sulla responsabilità di ciascuno di noi e nell’osservanza delle regole del buon senso e di quelle dettate dai vari provvedimenti del governo nazionale e regionale. Bisogna resistere, continuare a essere prudenti. La vaccinazione di massa - ricorda - dovrebbe avvenire entro l'estate, ma ci vorranno almeno due mesi, anche tre, prima che la campagna vaccinale entri nel vivo". 

Il sindaco pone l'accento anche sulla difficile situazione degli ospedali: "Occorre ricordare che i ricoveri per Covid stanno stravolgendo i programmi degli interventi ospedalieri per altre patologie. Continuando di questo passo a breve non ci sarà posto negli ospedali per curare i contagiati Covid. Essere imprudenti comporta un danno a sè e all'intera comunità. Si va verso l’istituzione della zona rossa e la conseguente ulteriore limitazione di altre attività produttive e di contatti sociali".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carini supera i 200 positivi al Covid e il sindaco sbotta: "Senza autocontrollo è tutto inutile"

PalermoToday è in caricamento