rotate-mobile
Lunedì, 8 Agosto 2022

Il bacino Poma è quasi asciutto, Carini corre ai ripari: dimezzata l'erogazione dell'acqua

A causa della persistente siccità l'acqua nei pozzi scarseggia. Il sindaco Giovì Monteleone lancia un appello ai residenti: "Evitate gli sprechi".

Il bacino Poma, che raccoglie le acque del fiume Jato e fornisce l'acquedotto Amap, é quasi asciutto. I comuni della provincia sono in difficoltà. E l'amministrazione di Carini corre ai ripari dimezzando l'erogazione dell'acqua. "Causa la persistente siccità, le falde acquifere nei pozzi si sono abbassate - afferma Monteleone - e a Carini i serbatoi sono quasi vuoti perché le pompe captano dai pozzi acqua e aria. Il serbatoio, non potendosi riempire per mancanza di pressione adeguata, non riesce a garantire l'erogazione idrica nei punti più critici dell'abitato. Ecco perché si é costretti a dimezzare la durata dell'erogazione. Si fa appello al buon senso per evitare gli sprechi d'acqua e il ricorso permanente ai cosiddetti 'motorini' per consentire agli altri utenti concittadini di poter approvvigionarsi".

Sullo stesso argomento

Video popolari

Il bacino Poma è quasi asciutto, Carini corre ai ripari: dimezzata l'erogazione dell'acqua

PalermoToday è in caricamento