Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Carenza di medici e infermieri in ginecologia, i sindacati: "All'Ingrassia parti a rischio"

Cimo, Fesmed, Anaao Assomed e Fials Fvm chiedono di potenziare subito l’organico e di sostituire almeno il personale non idoneo ai turni notturni e alle reperibilità: solo pochi mesi fa 20 ginecologi hanno vinto il concorso ma sono stati dirottati in altre strutture

Nella foto i medici Antonino Lo Cicero e Anna Zizza

"Nel reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale Ingrassia c'è carenza di medici, è diventato impossibile garantire la presenza di un infermiere in sala operatoria nell’arco delle 24 ore e i parti sono quindi a rischio". A denunciarlo sono i sindacati Cimo, Fesmed, Anaao Assomed e Fials Fvm spiegando che affrontare in ritardo un intervento può comportare gravi conseguenze per la gestante e per il nascituro oltre che gravi condizioni di stress lavorativo per gli operatori coinvolti.

“La pianta organica approvata – dichiarano i sindacati - dovrebbe prevedere nove dirigenti medici, ma ad oggi ne risultano in servizio solo otto di cui due esentati dai turni notturni e tre dalla reperibilità notturna e festiva. Dei 16 infermieri previsti, invece, ne sono disponibili 10. La copertura dei turni notturni e festivi è invece assicurata da sei medici e solo cinque medici per la reperibilità notturna e diurna. In caso di urgenze in sala operatoria si ricorre ad un infermiere in pronta disponibilità”. 

Oltre il danno la beffa (doppia): "Solo pochi mesi venti ginecologi hanno vinto il concorso e sono stati assunti ma incredibilmente assegnati ad altri ospedali e consultori sono stati dirottati altrove. Il reparto è di gravidanza a rischio ed è dotato di terapia intensiva neonatale e quindi punto di riferimento per altri ospedali soprattutto dell’Asp". I sindacati, in una nota a firma Antonino Lo Cicero, Angelo Collodoro, Bruno Pinzello e Anna Zizza, chiedono di potenziare subito l’organico e di sostituire almeno i medici non idonei ai turni notturni e alle reperibilità, che potrebbero andare in un consultorio familiare.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carenza di medici e infermieri in ginecologia, i sindacati: "All'Ingrassia parti a rischio"

PalermoToday è in caricamento