rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca

Career Meeting, un ponte tra università e mondo del lavoro

Al via l'evento organizzato dall'Ufficio Placement della Facoltà di Ingegneria di Palermo e l'associazione Systema Network. Oltre 2.000 i giovani accorsi nella mattinata

Oltre 17.000  visitatori unici nel sito web, più di 1.500 utenti registrati e 1.000 curricula caricati nel sito dell'organizzazione e 15 imprese di carattere nazionale. Questi sono solo alcuni numeri per raccontare il successo di Career Meeting, l'evento che si propone di instaurare un ponte di collegamento diretto fra i giovani laureati e le aziende. Le figure professionali maggiormente ricercate corrispondono al profilo di esperti nel settore dell'ingegneria gestionale, informatica, aerospaziale, ma anche laureati in giurisprudenza ed economia, con i quali i responsabili hanno già effettuato alcuni colloqui.

Fra le aziende coinvolte Cattolica Previdenza, Altran, Avens, KPMG, Segula, Value Team, Fire, L'Oreal, Alascom, Enel, PwC, Vodafone e Accenture, ognuna delle quali ha raccolto tra i 100 e i 200 curricula. Si tratta di aziende che nel passato hanno già attinto dal bacino accademico palermitano. "Non è il primo anno che la nostra azienda si presta a questo genere di iniziative - spiega Salvatore Basile, di Segula -. È sicuramente una fonte interessante per conoscere nuove leve. L'affluenza è stata alta e ci sono delle buone possibilità di centrare dei risultati. Si consideri che in media, il 30-40% dei giovani che si presentano vengono coinvolti nel processo di selezione, per poi assumerne tre o quattro alla volta".

Career Meeting foto Campolo/PalermoToday



Giovedì 15 marzo ci sarà spazio, durante la seconda giornata del Career Meeting, per la tavola rotonda "Orienta la tua carriera", incentrata sulla professione dell'ingegnere, il mercato del lavoro e l'imprenditoria, cui prenderanno parte Fabrizio Micari, preside della Facoltà di Ingegneria, il professore Giuseppe Raso, delegato della facoltà per i rapporti con le aziende, Gabriele Pugliese, direttore risorse umane IBM Italia, Giovanni Perricone, coordinatore Start Cup Palermo, Renzo Botindari, vicepresidente dell'Ordine degli Ingegneri della provincia di Palermo e il professore Umberto La Commare, presidente del Consorzio Arca. "Questo primo appuntamento dell'anno merita sicuramente una nota positiva e i numeri lo confermano - spiega il preside di Ingegneria, Fabrizio Micari - . È incoraggiante il fatto che ci sia la volontà, da parte delle aziende, di aggiungere dipendenti qualificati all'organico, ed è altresì importante che l'università si impegni per accompagnare i ragazzi nel percorso che li porterà dagli studi al mondo del lavoro". "Oggi stiamo dando il segnale tangibile che le competenze e la professionalità degli studenti e dei giovani laureati siciliani, non solo sono ben considerate e ricercate dalle aziende, ma possono anche essere utilizzate per mettersi in gioco in prima persona creando sviluppo attraverso l'imprenditorialità giovanile" - afferma Marco Lo Cascio - presidente dell'associazione Systema Network.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Career Meeting, un ponte tra università e mondo del lavoro

PalermoToday è in caricamento