Carabinieri, cambio al vertice del 12esimo reggimento carabinieri Sicilia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Nella mattinata di oggi, con inizio alle 10, presso la caserma Calatafimi, sede del 12^ reggimento carabinieri Sicilia", si è svolta la cerimonia di cambio del comandante del predetto reparto, tra il colonnello Salvatore Sgroi (cedente, che andrà a ricoprire l’incarico di direttore del 1° servizio dell’ufficio per il coordinamento e la pianificazione delle forze di polizia con sede a Roma presso il ministero dell’Interno) e il colonnello Giampaolo Zanchi (subentrante, proveniente da una diversificata esperienza nell’Arma, soprattutto nella linea territoriale e al comando generale e per ultimo da comandante del comando provinciale carabinieri di Lecce), alla presenza di varie Autorità civili e militari, tra cui il comandante della legione carabinieri Sicilia, generale di divisione Giovanni Cataldo e il comandante della 1^ brigata mobile carabinieri, generale di brigata Pietro Francesco Salsano che ha passato in rassegna lo schieramento.

Il colonnello Sgroi nel suo sentito e commosso discorso, ha voluto sottolineare il "momento di intensa commozione per il distacco da questa terra ove, tra l’altro, ho avuto il privilegio di servire in significativi periodi della mia vita militare; mi inchino alla Bandiera e rivolgo un commosso pensiero ai Fratelli Caduti in questa generosa Sicilia nell’adempimento del servizio, ai loro familiari, alle vedove e agli orfani. A voi tutti, militari di ogni grado del 12^ reggimento carabinieri Sicilia, esprimo l’intimo orgoglio di essere stato il vostro Comandante e il più fervido auspicio di un sereno avvenire, ricco di soddisfazioni personali e professionali, per l’assolvimento della vostra missione a tutela della generosa gente di Sicilia".
 
 

Torna su
PalermoToday è in caricamento