Cronaca Petralia Sottana

Scandalo in caserma, l'ex comandante palermitano: "Mai avuto una sanzione, sto male"

Marco Orlando, il maresciallo maggiore della stazione Piacenza Levante originario di Petralia Sottana, ha deciso di non rispondere alle domande del gip. Ma ai cronisti ha detto: "Trent'anni di onorata carriera, con note eccellenti, immaginate come mi sento ora". Nuove accuse da una trans brasiliana

Ha deciso di avvalersi della facoltà di non rispondere il maresciallo maggiore Marco Orlando, originario di Petralia Sottana, e finito ai domiciliari nell'ambito dell'inchiesta sulla caserma Piacenza Levante, dove sarebbe avvenuto ogni sorta di abuso e di cui il militare era il comandante. "Dopo trent'anni di onorata carriera - ha però detto l'indagato ai giornalisti, lasciando il tribunale di Piacenza - secondo voi come posso stare? Non ho mai avuto una sanzione disciplinare, le mie note caratteristiche sono eccellenti, quindi immaginate umanamente come posso stare". Il suo avvocato valuterà se chiedere un interrogatorio nelle prossime settimane.

Orlando è accusato falso in concorso, arresto illegale, perquisizione arbitraria e abuso d'ufficio. La sua posizione potrebbe però aggravarsi: una transessuale brasiliana ha infatti chiesto alla Procura di Piacenza di essere sentita, ritenendosi vittima dell'ex comandante della stazione Piacenza Levante. "Se non collababori, se non mi dai lavoro, in un modo o nell’altro ti frego e ti rimando in Brasile”, queste sarebbero state - a suo dire - le minacce che avrebbe subito da Orlando. La straniera ha pure aggiunto che sarebbe stata obbligata a fare sesso e di essere stata picchiata all'interno della caserma. I magistrati dovranno decidere se sentirla e valutare poi le sue dichiarazioni. I fatti sarebbero avvenuti un anno e mezzo fa, secondo la presunta vittima. L'inchiesta è invece inziata a febbraio e si è protratta per sei mesi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo in caserma, l'ex comandante palermitano: "Mai avuto una sanzione, sto male"

PalermoToday è in caricamento